Stati Uniti. Ormai è dramma sociale: un altro nero disarmato ucciso dalla poliziaTribuno del Popolo
giovedì , 25 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Stati Uniti. Ormai è dramma sociale: un altro nero disarmato ucciso dalla polizia

Ancora un caso che farà discutere dell’ennesimo cittadino di colore disarmato ucciso dalla polizia. E’ successo in Oklahoma dove un nero che si era già arreso e immobilizzato è stato ucciso per errore da un vice sceriffo 73enne che ha sostenuto di aver utilizzato per errore la pistola quando avrebbe voluto usare il taser per folgorare la vittima e renderla inoffensiva.

Ci risiamo. A solo pochi giorni dall’ennesimo caso di un cittadino americano freddato dalla polizia a Charleston, gli Stati Uniti sono scossi da un nuovo caso di omicidio da parte della polizia ai danni di un uomo che si era già arreso ed era stato persino immobilizzato. Di fronte a quella che sembra essere una vera e propria mattanza arginare il risentimento della popolazione di colore diventa sempre più difficile, ancor più che l’atteggiamento da parte delle forze di sicurezza non sembra essere mutato, questo nonostante tutta l’attenzione mediatica che era stata concessa ad esempio a casi come Ferguson, dove la scorsa estate il 18enne Michael Brown era stato ucciso dalla polizia. Questa volta il fattaccio è avvenuto a Tulsa, Oklahoma, dove un video mostra un agente di polizia, il vice sceriffo Bob Bates, sparare e uccidere un uomo di 44 anni, Eric Harris, che secondo la polizia stava cercando di vendere una pistola calibro 9 mm a un agente sotto copertura. Sulla base della testimonianza del vice sceriffo quest’ultimo avrebbe estratto e usato la pistola di ordinanza per errore, essendo invece convinto di aver impugnato un taser, ovvero la pistola elettrica utilizzata per immobilizzare. Uno degli agenti comunque aveva una telecamera montata sugli occhiali con la quale ha filmato la scena e nel video incriminato si è vista chiaramente la vittima che veniva incontro a tre auto della polizia. Dopo aver superato la macchina del vice sceriffo quest’ ultimo è sceso dalla macchina ed Harris si è fermato alzando le mani e venendo steso a terra. A quel punto nel video si è sentito Bates urlare “taser taser” per avvertire il collega che teneva fermo Harris, ma poi al posto della scarica elettrica è partito un proiettile che ha ucciso sul colpo l’uomo.

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top