Stati Uniti vietano sorvolo di Porto Rico a MaduroTribuno del Popolo
venerdì , 21 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Stati Uniti vietano sorvolo di Porto Rico a Maduro

Washington ha rifiutato il sorvolo aereo di Porto Rico al presidente venezuelano Maduro in occasione del suo viaggio verso Pechino. Ennesimo grave episodio dopo quanto successo a Evo Morales nel caso “Snowden”.

Photo Credit

Qualche tempo fa era accaduto un grave incidente diplomatico con Evo Morales, presidente della Bolivia, costretto a rimanere bloccato a Vienna con il suo aereo prima di poter ripartire per il suo Paese in quanto gli Stati Uniti ritenevano, erroneamente, che a bordo potesse esserci Edward Snowden. Un incidente increscioso e molto grave che ha compromesso i già difficili rapporti tra l’America Latina e gli Stati Uniti. Ora questa storia controversa si arricchisce di un nuovo capitolo, dal momento che gli Stati Uniti hanno  rifiutato al presidente del Venezuela Nicolas Maduro il permesso di sorvolare il loro territorio in occasione del suo viaggio in Cina previsto per sabato prossimo. Lo ha reso noto il ministero degli Esteri venezuelano dopo che Maduro aveva annunciato la settimana scorsa che si sarebbe recato in Cina dal 21 al 24 settembre per incontrarsi con Xi Jinping e rinforzare le relazioni strategiche tra i due paesi. Maduro ha definito come molto grave il divieto da parte degli Stati Uniti di sorvolo di Porto Rico: E’ successa una cosa grave, un’aggressione, ci hanno impedito di sorvolare il territorio di Porto Rico, ci negano il permesso di andare in Cina“, ha sottolineato Maduro, precisando che intende modificare la rotta del viaggio, “anche se più lunga“, e che Caracas non esclude “misure diplomatiche” contro Washington. Sempre Maduro ha anche accusato gli Stati Uniti di aver bloccato il rilascio dei visti necessari ad una delegazione venezuelana per partecipare all’assemblea generale delle Nazioni Unite a New York. ”Non ci stiamo recando a New York come turisti o per una passeggiata, bensì per essere presenti in un organismo dell’Onu. Lei ha l’obbligo di dare un visto alla delegazione venezuelana“, ha sottolineato Maduro rivolgendosi al presidente Barack Obama. Insomma a dispetto del nobel per la Pace assegnato a Obama,. gli Stati Uniti stanno mostrando il loro vero volto, sia riguardo alle vicende in Siria, sia riguardo ai suoi rapporti con i paesi che non si allineano allo strapotere di Washington. Il presidente della Bolivia Evo Morales ha definito “criminale” il collega americano Barack Obama, dopo il divieto degli Usa al presidente venezuelano Nicolas Maduro di sorvolare il territorio del Porto Rico. La decisione di Washington, ha sottolineato, rappresenta un “delitto di lesa umanità“. Sempre Morales ha aggiunto che chiederà agli  Stati membri dell’Alleanza bolivariana per le Americhe (Alba) di considerare la possibilità di non partecipare ai lavori dell’assemblea generale dell’Onu in programma a New York. Stranamente però Obama non dirà nulla sull’accaduto, continuando magari a porsi come un baluardo della difesa dei “diritti” e della “libertà”. La stessa che viene negata a chi non riconosce lo strapotere americano.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top