Stati Uniti votati come la prima minaccia al mondoTribuno del Popolo
mercoledì , 18 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Stati Uniti votati come la prima minaccia al mondo

Secondo un sondaggio che ha coinvolto 68 paesi diversi gli Stati Uniti sarebbero stati votati come la prima minaccia presente al mondo. Anche nei paesi della Nato sono sempre di più i paesi che vedono nella Casa Bianca una minaccia.

Sono finiti i tempi dell’America vista come faro di libertà, ammesso che ci siano mai stati. Con la fine della Guerra Fredda gli americani sono rimasti l’unica grande potenza sullo scacchiere mondiale, ma a differenza di quanto detto non hanno smesso di combattere guerre qua e là nel mondo ammantando come lotta per i diritti umani conflitti che invece erano di interesse strategico-economico per Washington. La Worldwide Independent Network and Gallup alla fine del 2013 ha reso noto un sondaggio secondo cui gli Stati Uniti sono stati votati come la principale minaccia per il mondo. Il sondaggio ha riguardato ben 68 diversi paesi, e sorprendentemente gli Usa sono stati i più gettonati anche in alcuni paesi della Nato, vedi Turchia e Grecia. Il sondaggio ci parla quindi di un mondo ormai stanco della prepotenza a stelle e strisce, con i cittadini di più di sessanta paesi che, alla domanda: “Quale paesi pensi sia la più grande minaccia alla pace nel mondo oggi?”, gli Stati Uniti si sono piazzati con grande distacco al primo posto con il 24%, con il Pakistan secondo all’8% e la Cina terza al 6%. Solo al 5% altri paesi come Iran, Israele, Afghanistan e Nord Korea. La minaccia degli Usa viene percepita maggiormente in Nord Africa e in Medio Oriente, due regioni storicamente interessate dall’interventismo americano. Anche gli americani, a sorpresa, hanno votato al 13% il proprio stesso Paese come potenziale minaccia, ritenendo che gli Stati Uniti abbiano interesse a intervenire in giro per il mondo. L’America Latina ha espresso sentimenti contrastanti, con Perù, Brasile e Argentina che hanno scelto gli Usa come il paese più pericoloso. Ma sono molti anche i paesi che hanno votato Israele come la minaccia principale alla pace mondiale, vedi Iraq, Marocco e Libano. Insomma, il 2013 ha visto la stima nei confronti degli Usa scendere ai minimi termini, con il 70% degli americani che riterrebbe inoltre che il governo non avrebbe l’abilità per affrontare i problemi che coinvolgeranno il mondo nel 2014.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:
Link Sponsorizzati:
Scroll To Top