Striscia di Gaza. Caos e sangue a Natale, uccisa bambina di 4 anniTribuno del Popolo
venerdì , 28 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Striscia di Gaza. Caos e sangue a Natale, uccisa bambina di 4 anni

Ancora sangue e ancora dolore nella Striscia di Gaza dopo che un cecchino  palestinese ha ucciso un civile israeliano che lavorava vicino al confine. Durissima la rappresaglia israeliana che ha portato alla morte di due persone, tra cui una bambina di 4 anni.

Un terribile Natale per la Palestina dopo i recenti fatti di sangue. Tutto è cominciato quando un cecchino membro di un gruppo armato radicale ha ucciso con un proiettile nel petto un civile israeliano che stava lavorando presso i recinti del confine. Questo fatto grave ha ovviamente scatenato la dura rappresaglia di Israele che ha immediatamente dato ordine all’aviazione di colpire a ondate una decina di obiettivi di Hamas nella Striscia. Anche l’artiglieria e i carri armati sono entrati in azione sparando diversi obiettivi e causando la morte di una bambina palestinese di 4 anni e al ferimento dei suoi fratellini. Anche un giovane palestinese sarebbe rimasto ucciso secondo la stampa locale mentre lavorava nei campi a nord di Gaza.Come risposta immediata la direzione di Hamas ha subito convocato consultazioni urgenti per valutare il da farsi dopo l’aggressione. La tensione si è quindi alzata moltissimo e nel Neghev Israele ha fatto applicare le misure di sicurezza nel timore che da Gaza Hamas decida di lanciare razzi verso Israele. Secondo quanto si apprende sarebbero in corso contatti tra Hamas e l’Egitto per cercare di evitare  un’escalation di violenza, ma il timore è che la situazione possa ben presto degenerare trascinando, ancora una volta, la zona nel caos e nella guerra. Ancora una volta Israele utilizza l’arma della rappresaglia su larga scala in risposta ad atti terroristici, un dato che non fa che allontanare la pace alimentando odi e paura. Dall’altro lato i gruppi più estremisti continuano a effettuare attentati contro Israele ben sapendo il tipo di reazione che andranno a scatenare, e ancora una volta a pagare resta, in mezzo, la popolazione civile palestinese.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/jips/201262149/”>JiPs☆STiCk</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top