Sud Sudan. Emerge lo spettro del golpeTribuno del Popolo
sabato , 27 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Sud Sudan. Emerge lo spettro del golpe

Il presidente del Sud Sudan Salva Kiir ha imposto ieri il coprifuoco notturno. A riferirlo i media locali che hanno riferito del fallito tentativo di golpe operato dall’esercito. 

Il presidente del Sud Sudan, Salva Kiir, ieri ha annunciato il coprifuoco notturno in diretta tv, un chiaro segnale lanciato attraverso i media nel quale il presidente ha precisato che rimarrà in vigore dalle 18,00 fino all 6,00 del mattino. Il motivo? il tentativo golpista dell’ex vicepresidente Riek Machar, reo di aver assaltato le caserme dell’esercito nella notte tra domenica e lunedì.  I soldati che hanno lanciato gli attacchi di questa notte sono legati a Riek Machar”, ha detto Kiir affiancato dal nuovo vice-presidente James Wani Igga. “La giustizia prevarrà e i responsabili di questi attacchi saranno consegnati alla giustizia” ha aggiunto Kiir. Il presidente ha quindi accusato direttamente Machar di essere dietro agli attacchi alle caserme. Sulla base delle ultime informazioni a disposizione alcuni reparti dell’esercito sud sudanese sarebbero stati tutti ammassati a Juba, la capitale, nel tentativo di contenere possibili tensioni. Secondo diverse fonti l’esercito sud-sudanese sarebbe spaccata sulla base di appartenenze comunitarie, e quindi la possibilità di una guerra civile non sarebbe così lontana. Altrettanto incerti i primi bilanci delle sparatorie delle ultime ore. Secondo testimoni oculari citati dal Sudan Tribune almeno 21 persone sarebbero morte negli scontri, con focolai di guerriglia che sarebbero ancora accesi qua e là. Inizialmente le sparatorie sono avvenute solamente all’interno delle caserme, per poi espandersi anche in alcuni quartieri civili come Malakia, Neem, e la zona dell’Università e di Bilpam, dove si trovano i quartieri generali dell’esercito. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top