Sud Sudan. Il dramma silenzioso dei profughiTribuno del Popolo
venerdì , 21 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Sud Sudan. Il dramma silenzioso dei profughi

Continua il dramma silenzioso del Sud Sudan con migliaia di civili costretti a fuggire per mettersi in salvo dalla guerra civile. Il timore è che la situazione vada completamente fuori controllo. 

A migliaia fuggono in tutti i modi per cercare di mettersi in salvo dalla furia della guerra in Sud Sudan. Si tratta di un esodo di migliaia di persone, donne e bambini, che cercano in tutti i modi di fuggire dalla violenza delle milizie. Strana storia quella del Sud Sudan, paese creatosi grazie a una scissione dal Sudan che in molti, tra gli analisti, immaginavano avrebbe potuto diventare teatro di una guerra. E mentre donne e bambini fuggono. gli uomini combattono al fronte senza sapere quando e se la guerra finirà. Secondo le prime stime sarebbero almeno 34.000 le persone in fuga, ma in realtà potrebbero essere ben di più anche perchè fin quando la guerra continua il loro numero aumenta di ora in ora. Non che la cosa interessi più di tanto all’Occidente, così come non interessa della guerra in corso nella vicina Repubblica centrafricana, dove a Bangui è in corso un’altra guerra sanguinosa che produce morti e sfollati ogni giorno.  E’ durata meno di due anni l’indipendenza del Sud Sudan prima che precipitasse nell’abisso della guerra civile. Tutto cominciò il 15 dicembre, quando nella capitale Juba si sono sentiti per la prima volta risuonare colpi di armi da fuoco e bombe e i primi eccidi di civili inermi in diversi quartieri della città. Da allora in meno di un mese il conflitto si è ingigantito in tutto il Paese, al punto che in meno di due mese ci sono già 10.000 morti e 750.000 sfollati.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top