Sulcis. La rabbia degli operai fa fuggire i ministri in elicottero | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
martedì , 28 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Sulcis. La rabbia degli operai fa fuggire i ministri in elicottero

Tensione in Sardegna dove è esplosa la rabbia operaia nel Sulcis, ormai allo stremo per la disoccupazione e le mancanze del governo. Alla fine i ministri sono fuggiti in elicottero e gli operai hanno bloccato le uscite della miniera.

Nel Sulcis è esplosa la rabbia degli operai dopo la visita dei ministri Passera e Barca. Una terra già piegata da una disoccupazione endemica unita all’inedia del Governo che ha permesso la chiusura delle fabbriche del territorio. Per tutta la giornata si sono verificati gravi scontri tra poliziotti e operai che sono ben presto degenerati. Si tratta degli operai ex minatori che sono stati assunti dalla Rockwool, azienda nata dopo la chiusura delle miniere di Iglesias, a sua volta fallita. Dopo anni di cassa integrazione il governo aveva promesso agli operai di ricollocarli nelle bonifiche dell’Igea, ma la soluzione è naufragata proprio per le mancate promesse del governo. Alla protesta si sono aggiunti anche gli ex lavoratori di fabbriche chiuse come l’Alcoa di Porto Vesme. Secondo Ansa.it all’esterno dell’area della miniera si sono verificati episodi di vera e propria guerriglia urbana con lancio di sassi e pietre contro le forze dell’ordine. La strada di accesso alla miniera è stata ostruita da barricate di fortuna e da una vettura incendiata, e le forze dell’ordine hanno dovuto effettuare diverse cariche di alleggerimento. Gli scontri all’esterno dell’area della miniera di Serbariu e il blocco delle strade hanno costretto la delegazione ministeriale a ripartire in elicottero per l’aeroporto di Cagliari Elmas. I ministri Passera e Barca e il sottosegretario De Vincenti si sono imbarcati su due velivoli, una della Finanza l’altro dei Carabinieri, atterrati nel campo sportivo adiacente alla miniera.  Una fuga in elicottero che ha aumentato la rabbia degli operai, che hanno avuto la sensazione di essere ancora una volta dimenticati dal governo.

 VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top