Teatro nei Territori Occupati PalestinesiTribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Teatro nei Territori Occupati Palestinesi

Teatro nei Territori Occupati Palestinesi

Una associazione culturale senza fini di lucro torinese, l’Anticamera Teatro, ha pensato bene di lanciare un importante progetto: #Bordermindproject, per portare il teatro, la cultura e l’arte nel cuore dei Territori Occupati Palestinesi. Un lavoro cominciato nel 2012 nei campi di rifugiati e che è stato premiato al CrashTestFestival-Collisioni di Teatro contemporaneo.

Anticamera Teatro è una associazione culturale senza fini di lucro nata nel 1997 nel capoluogo piemontese. Si tratta di un vero e proprio spazio autonomo nato con l’intento dichiarato di fare teatro e sperimentare sempre nuovi modelli di comunicazione. Anticamera Teatro nel corso della sua attività ha sviluppato il concetto di “teatro-esperienza” inteso come  un teatro che sviluppi esperienza per lo spettatore, ma anche per gli attori. Non solo intrattenimento, non solo all’interno dei teatri, non solo in uno spazio temporale canonico, non solo come momento passivo. Un’esperienza con l’obiettivo di creare nel fruitore un piccolo cambiamento, un miserabile ricordo e una possibile comunione“, si legge nella loro mission

bordermindproject#3|nuove transizioni nei Territori Occupati Palestinesi

Anticamera teatro ha deciso da tre anni a questa parte di portare avanti un progetto di teatro proprio nei Territori Occupati Palestinesi. Un lavoro cominciato nel novembre 2012 con l’istituzione di una residenza teatrale presso lo Yafa Center nel campo rifugiati di  Balata a Nablus, nella parte settentrionale della Cisgiordania. In quell’occasione Anticamera ha lavorato per la creazione di uno spettacolo teatrale sul tema della separazione e un laboratorio con i ragazzi del posto. Una esperienza straordinaria che ha portato il #bordermindproject a vincere il premio come miglior spettacolo al CrashTestFestival-Collisioni di Teatro contemporaneo.

In seguito il lavoro di Anticamera si è arricchito di una seconda parte e lo spettacolo è stato presentato in diverse occasioni arrivando ad essere richiesto nella stagione 2014-15 del Teatro Stabile di Torino. Nel mese di novembre dal 5 al 22 Anticamera intende tornare in #Palestina, dove l’intento sarà questa volta di creare una residenza mista in cui artisti italiani collaboreranno con giovani artisti palestinesi. Esiste anche un blog di Anticamera creato dopo il primo viaggio in Palestina, e che permette di visionare le azioni fatte sul territorio e di consultare il material

Qui si trova il link al blog: https://bordermindproject.wordpress.com/

 

Qui troverete una descrizione breve del progetto e della sua storia: http://www.anticamera.com/2015/07/bordermindproject3/
Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top