Torino in piazza contro gli sfrattiTribuno del Popolo
venerdì , 24 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Torino in piazza contro gli sfratti

Una manifestazione partecipata e colorata è partita nel pomeriggio per le strade di Torino per protestare contro l’ondata di sfratti nel capoluogo piemontese.

Torino è scesa in piazza contro gli sfratti. Lo ha fatto questo pomeriggio per le strade del centro cittadino, partendo dal concentramento di Via Madama Cristina, nel cuore del quartiere multietnico di San Salvario. Oggetto della protesta l’ondata di sfratti degli ultimi mesi nel capoluogo piemontese, una manifestazione organizzata dai centri sociali come il Gabrio che da tempo sono attivi nel sociale. Hanno partecipato alla manifestazione anche attivisti e militanti di sinistra ed estrema sinistra, extracomunitari, sindacati di base, e un folto gruppo di rifugiati che occupano le case dell’ex villaggio olimpico. Sono stati lanciati un paio di fumogeni e sono tracciate scritte sulle vetrine di alcune agenzie immobiliari, ma il clima è sembrato colorato, dinamico e festoso. Il corteo di alcune centinaia di persone si è poi diretto verso il centro della città accompagnato da un gruppo con lo striscione del Mad Pride. I manifestanti lamentano un atteggiamento predatorio da parte del Comune, reo di aver regalato a banche e finanziarie i beni pubblici. Il 5 giugno i carabinieri hanno infatti dato il via ai lavori di abbattimento dell’area ex-Diatto, dove sorgerà un complesso edilizio e l’ennesimo centro commerciale. Il centro sociale CSOA Gabrio ha poi sottolineato come nell’area siano stati sepolti sotto i detriti anche i resti dell’acquedotto romano. Insomma se si pensa ai manifestanti che a Istanbul sfidano Erdogan anche per l’imminente abbattimento di Gezi Park, forse la Turchia non è così lontana e le due sponde del Mediterraneo sono più vicine di quanto non si pensi.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top