Torino. Sequestrato il Csa Murazzi, ma la cittadinanza insorgeTribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Torino. Sequestrato il Csa Murazzi, ma la cittadinanza insorge

Nelle scorse ore il Comune di Torino ha deciso di sequestrare lo storico spazio del Csa Murazzi proprio nel centro della città. Non si è fatta attendere la risposta della cittadinanza con un presidio che è cominciato dalle 21,00 di ieri sera.

Tutti i torinesi conoscono fin troppo bene il Csa Murazzi, storico spazio sul lungofiume del capoluogo torinese dove migliaia di cittadini hanno potuto trovare un luogo di svago e aggregazione. Il Comune però ha deciso di porlo sotto sequestro, e la cittadinanza ha subito dato origine a un presidio spontaneo nella serata di ieri. Hanno risposto a centinaia all’appello affluendo sul lungo Po e rispondendo così all’appello di mobilitazione lanciato a difesa dello spazio. Dal presidio si è poi creato un partecipato corteo che ha attraversato corso Cairoli fino a piazza Vittorio, dove si sono tenuti diversi interventi per spiegare cosa stava succedendo alla cittadinanza. Secondo chi ha a cuore il Csa il Comune avrebbe delle mire speculative sull’area dei Murazzi, su cui si vorrebbe dare il via a speculazioni di vario genere. Il Csa da sempre si è opposto a questa visione da parte del Comune, e ha continuato nonostante tutto ad andare avanti con iniziative, serate e concerti. La mobilitazione comunque continuerà e l’appuntamento è stato fissato per sabato 22 alle 22,00 proprio in piazza Vittorio Veneto con l’obiettivo dichiarato di sensibilizzare la cittadinanza sul tema.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top