Torino. Tirato a forza da un insegnante. "Tu qui non puoi venire". | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
domenica , 26 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Torino. Tirato a forza da un insegnante. “Tu qui non puoi venire”.

Saranno stati gli allarmi bomba (veri o presunti) di ieri sera a Torino ad alzare la tensione, ma l’ex studente nello zaino aveva libri e dispense di cui far leggere alcune parti agli studenti, non delle bombe.

scuola-precari

Accade questa mattina, in una Torino tesa per cause varie, tra cui il ritrovamento di due ordigni nella serata di ieri e la presenza del Ministro Profumo al Politecnico, che si pensa potrebbe causare problemi di ordine pubblico.
Un ex studente di un liceo del centro-città, che preferisce restare anonimo, nonostante si dice sicuro che verrà “sgamato”, è stato invitato dai propri vecchi compagni di studi a partecipare in maniera attiva all’occupazione dell’istituto, sfruttando la maturata passione politica per tenere un laboratorio con gli studenti.

In ciò, chiunque è stato a scuola, sa che non c’è nulla di strano, perchè è più che normale che alcuni ex studenti tornino alla propria vecchia scuola per parlare con i ragazzi più giovani.

Il ragazzo però, appena entrato, è stato immediatamente riconosciuto da alcuni insegnanti,  uno in particolare lo ha insultato e aggredito fisicamente, tentando di trascinarlo via per la borsa a tracolla e il giubbotto. A nulla sono valsi i tentativi di spiegazione che i rappresentanti del liceo hanno effettuato nei confronti di questi insegnanti, che hanno minacciato di chiamare i Carabiniere entro 5 minuti se il ragazzo non fosse uscito.

Evidentemente, in una scuola pubblica in fermento per la mobilitazione di domani, non è possibile far entrare una persona esterna che, proprio per il fatto di essere esterna, non può subire subdole ripercussioni sul suo andamento scolastico come “ricompensa” per l’impegno politico. “Specie a me – conclude il ragazzo – che il fatto di impegnarmi politicamente è sempre stato fatto pagare in pagella”.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top