Tunisia. Il Primo Ministro Jabali si dimette | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 24 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Tunisia. Il Primo Ministro Jabali si dimette

Dopo l’assassinio del leader comunista tunisino Chokri Belaid, il Primo Ministro Jabali ha rassegnato le sue dimissioni non essendo riuscito a formare un nuovo governo tecnico. Non ci è riuscito a causa del veto del leader del suo stesso partito, Ennhada, Rached Ghanouchi. 

tunisiaproteste

La crisi tunisina cominciata con l’assassinio del leader comunista Chorki Belaid ha alla fine provocato le dimissioni del premier tunisino Jabali, che ha preso atto del rifiuto del leader di Ennhada, Rached Ghanouchi, di formare un nuovo governo tecnico. “Ho promesso e assicurato che, nel caso la mia iniziativa fallisse, io mi sarei dimesso da capo del governo, e questo è quello che ho fatto”, ha detto Jabali. A questo punto l’ormai ex premier ha suggerito di fare pressioni per un’altra soluzione dopo il fallimento del suo tentativo di formare un governo tecnico. L’assassinio di Belaid ha infiammato nel Paese un durissimo scontro tra islamici e liberali, con la famiglia di Belaid che ha accusato direttamente il partito islamico Ennhada del suo assassinio. Gli islamici, comprensibilmente, negano ogni coinvolgimento nella morte di Belaid, e la situazione politica è peggiorata raggiungendo un livello di tensione simile a quello raggiunto nel Paese due anni fa con la cacciata di Ben Ali. E come se non bastasse, sullo sfondo resta la creazione di una nuova Costituzione. Il Parlamento tunisino infatti continua a essere diviso sulla natura del futuro sistema politico tunisino, anche ben quindici mesi dopo la sua elezione.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top