Turchia. Due a morti a Istanbul per scontri con la poliziaTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Turchia. Due a morti a Istanbul per scontri con la polizia

Turchia. Due a morti a Istanbul per scontri con la polizia

Ancora violenze in Turchia dove giunge notizia di due morti a seguito di scontri con la polizia. Il primo sarebbe stato colpito alla testa durante un funerale, forse per errore, mentre vicino era in corso una manifestazione. Il secondo è morto negli scontri nella sera a Istanbul, colpito alla testa da un lacrimogeno.

Ancora paura e violenze in Turchia dove il governo di Erdogan ormai risponde con la repressione alle proteste sociali del Paese nel silenzio dei media occidentali distratti dalla situazione ucraina. Anche in Turchia però la situazione è grave come testimoniato dalla morte di Ugur Kurt, un uomo di 30 anni ucciso mentre all’interno di un luogo di culto da un proiettile alla testa. L’uomo stava partecipando al funerale di un conoscente e il proiettili che lo ha ucciso è stato forse sparato dalle forze speciali turche mentre lì vicino divampava la protesta dei manifestanti contro il governo, accusato di negligenza e complicità per la vicenda della tragedia nella miniera di Soma. Proprio nelle vie adiacenti infatti erano in atto scontri tra polizia e manifestanti di estrema sinistra che hanno risposto agli idranti e alle pallottole di gomma con il lancio di pietre e molotov.

Aumenta quindi lo sdegno e la rabbia della cittadinanza nei confronti dei metodi di un governo, quello di Erdogan, sempre più autoritario e meno democratico.Sull’onda dello sdegno in serata è stata organizzata nel centro di Istanbul una grande manifestazione contro l’autoritarismo di Erdogan e dell’Akp. Per ore i manifestanti si sono scontrati con la polizia davanti all’ospedale, poi hanno continuato con un corteo che è stato attaccato dalla polizia in antisommossa con lacrimogeni e idranti. Alla fine il bilancio della serata di scontri parla di almeno una decina di feriti e di un altro morto, un ragazzo colpito alla testa da un lacrimogeno deceduto qualche ora dopo in ospedale.  Insomma in Turchia la situazione ormai sembra essere fuori controllo e il timore è che le autorità utilizzino sempre di più il pugno di ferro per tenere sotto controllo la situazione, ben consapevoli che essere alleati dell’Occidente, di questi tempi, presenta il vantaggio di non avere molte attenzioni riguardo alla repressione del dissenso.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/greggcarlstrom/9057937485/”>gregg.carlstrom</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top