Turchia. La polizia si riprende Piazza TaksimTribuno del Popolo
venerdì , 15 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Turchia. La polizia si riprende Piazza Taksim

Dopo una notte di scontri furibondi in Piazza Taksim, la polizia ha ripreso il controllo della zona anche se la tensione non accenna a calare.

Photo Credit (AFP Photo / Bulent Kilic)

Venti ore di scontri furiosi. Questo in poche parole è il resoconto di quanto accaduto ieri a Istanbul, una giornata nella quale la polizia ha cercato di riprendere il controllo di Piazza Taksim, riuscendoci solamente a notte inoltrata. Ora la situazione è di calma apparente, con i manifestanti che sono ritornati all’interno del Gezi Park sgomberando la piazza. Del resto il premier Erdogan lo aveva promesso annunciando la “tolleranza zero” contro la protesta, e infatti la polizia non ha usato i guanti di velluto sparando proiettili di gomma ad altezza uomo e un’infinità di lacrimogeni.Gli ultimi lanci di lacrimogeni sono avvenuti verso le 3 di notte ora locale (le 2 in Italia). Poi i manifestanti si sono ritirati nel parco e i poliziotti hanno ripreso il controllo della piazza. Al momento i camion della nettezza urbana stanno ripulendo l’area.

Anche ad Ankara si è tenuta una importante manifestazione contro Erdogan, con oltre 5000 persone che sono scese in piazza in serata scatenando la consueta repressione della polizia che ha disperso la folla con un massiccio uso di lacrimogeni e idranti. Nelle prime ore di oggi, poi, la polizia è entrata nel Kugulu park dove centinaia di dimostranti erano accampati. Li hanno costretti a rimuovere le tende e ad andarsene. Tafferugli sono scoppiati con quanti non volevano restare. Il pugno duro utilizzato dal governo turco ha indotto persino Washington e le Nazioni Unite a chiedere alle autorità turche di rispettare il diritto alla libertà di riunirsi dei manifestanti. Lunedì Erdogan aveva annunciato che avrebbe incontrato i leader della protesta e lo stesso governatore di Istanbul in mattinata aveva usato toni concilianti, ma poi, ieri, ha preferito le maniere forti, inviando la polizia in piazza Taksim. La via del dialogo sembra quindi essere stata messa da parte, il Gezi Park verrà abbattuto e il governo andrà avanti costi quello che costi.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top