Turchia. Ue bacchetta Ankara sulla libertà di espressioneTribuno del Popolo
mercoledì , 18 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Turchia. Ue bacchetta Ankara sulla libertà di espressione

L’Unione Europea ha accusato la Turchia di aver fatto diversi passi indietro negli ultimi due anni per quanto riguarda la libertà di espressione e i diritti umani. Ma la sensazione è che non verrà presa alcuna misura reale contro Ankara.

L’Unione Europea sembra finalmente essersi accorta che qualcosa non va in Turchia dove negli ultimi anni si è assistito a una progressiva riduzione della libertà di espressione e del rispetto dei diritti umani senza che la comunità internazionale abbia preso alcuna misura contro Ankara. Ora l’Ue ha accusato ufficialmente la Turchia di aver fatto passi indietro negli ultimi due anni per quanto riguarda il rispetto dei diritti umani e lo ha fatto pubblicando un rapporto della Commissione Europea che arriva a pochi giorni dalle elezioni che hanno consegnato il Paese al premier di Giustizia e Sviluppo (AKP) Erdogan. Rapporto alla mano la Turchia viene accusata di adottare un sistema giudiziario che allontana il Paese dagli standard europei, ma viene anche accusato il paese di aver imboccato una strada di regresso nei diritti culminata con la riapertura della crisi curda e la guerra al Pkk fortemente voluta da Ankara. In particolare destano preoccupazione le misure prese per regolare l’uso di internet e le commistioni tra politica e giustizia che hanno subordinato la seconda alla prima consegnando de facto il potere nelle mani di Erdogan e della sua cricca. Di fronte a tutto questo quali saranno le prossime misure prese nei confronti di Ankara? Probabilmente nessuna in quanto Erdogan rappresenta un alleato geopolitico tanto dell’Ue, quanto della Nato.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top