Ucraina. A Donetsk bombe su case e ospedaliTribuno del Popolo
mercoledì , 24 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. A Donetsk bombe su case e ospedali

Continuano le operazioni dell’esercito di Kiev nell’Est del Paese. A Donetsk sono morte quattro persone a causa degli attacchi dell’esercito contro un quartiere residenziale e un ospedale. Ancora nessuno nella comunità internazionale si indigna per l’Ucraina. 

Foto: (RIA Novosti/Mikhail Voskresenskiy)

L’ospedale è diventato un incubo piuttosto che un luogo di pace per gli abitanti di Donetsk dopo l’ultimo attacco dell’esercito ucraino che hanno provocato quattro morti e diversi feriti nella città che è anche la roccaforte dei ribelli filorussi. L’ospedale è il Vishnevsky hospital №1 e sarebbe stato colpito deliberatamente da un colpo di mortaio. La OSCE’s Special Monitoring Mission to Ukraine (SMM) quello stesso giorno aspettava nell’ospedale di registrare i danni subiti e di parlare con i sopravvissuti agli attacchi. Avrebbero assistito a uno spettacolo raccapricciante con pazienti ancora in pigiama in fuga fuori dall’edificio dove vengono curati i cittadini civili feriti negli scontri. Molti edifici residenziali sono rimasti a loro volta colpiti nel bombardamento, e non è la prima volta che vengono colpiti. In particolare sarebbero stati colpiti palazzi vicino all’edificio dell’intelligence ucraina finito nelle mani dei filorussi. E’ la terza volta che i quartieri residenziali della città vengono colpiti, e ormai il numero di persone morte dall’inizio della guerra in Ucraina dell’Est ha raggiunto quota 1367. L’esercito ucraino prepara quindi la presa di Donetsk e Lugansk, le due città simbolo della resistenza della Repubblica Popolare del Donbass contro il governo partorito dal Majdan ed egemonizzato da estrema destra nazionalista e filoatlantista. Le truppe ucraine hanno cercato di circondare Donetsk e Lugansk avanzando nelle periferie e tirando con l’artiglieria verso il centro delle città. Qualche giorno fa a Lugansk un colpo di artiglieria uccise cinque persone della stessa famiglia nell’edificio che avevano scelto per ripararsi, e anche una chiesa ortodossa è stata danneggiata nello stesso giorno. Tutto questo viene fatto per evitare quello che Kiev teme, ovvero l’assalto della fanteria alle due città. Kiev vuole evitare a tutti i costi questa eventualità perchè sul terreno la fanteria dei filorussi è molto preparata e una eventuale vittoria ucraina avverrebbe solo a prezzo di molte vittime. Anche le Nazioni Unite intanto hanno espresso preoccupazione per il modo con cui Kiev sta conducendo la campagna militare nell’Ucraina dell’Est, ma sembra che Usa e Occidente semplicemente se ne freghino avendo concesso a Kiev una sorta di salvacondotto. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top