Ucraina. A migliaia scappano in Russia per paura del caosTribuno del Popolo
giovedì , 14 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. A migliaia scappano in Russia per paura del caos

Secondo fonti del governo russo sarebbero già 675000 i cittadini ucraini che sono scappati in Russia tra gennaio e febbraio per paura della “rivoluzione” di Kiev. Lo ha confermato la Guardia di Frontiera della Federazione Russa, che ha anche detto di temere una imminente crisi umanitaria

Da quando i “rivoluzionari” di Kiev sono diventati padroni della scena, con gli estremisti nazionalisti ucraini di Svoboda e Right Sektor in prima fila, sono migliaia e migliaia i cittadini ucraini che hanno cominciato a temere per la propria incolumità e per il futuro del Paese. Secondo quanto riferito da un documento ufficiale la Guardia di Confine Russa avrebbe dichiarato che sarebbero già oltre 675.000 i cittadini ucraini fuggiti in Russia tra gennaio e febbraio per paura della “rivoluzione” a Kiev, sempre più connotata in modo nazionalistico e antirusso. Non solo, le autorità russe hanno anche evocato lo spettro del disastro umanitario dal momento che negli ultimi due mesi, secondo l’agenzia Itar-Tass, sarebbero migliaia e migliaia i cittadini in fuga in Russia. La situazione di caos in Ucraina inoltre induce sempre più cittadini ucraini a cercare di raggiungere il vicino confine russo, al punto che alcuni campi sarebbero già stati allestiti a Rostov. Attualmente, sulla base di una indagine del 2010, circa due milioni di ucraini vivono in Russia. Sabato le autorità sull’emigrazione russe hanno riportato come abbiano ricevuto già 143000 richieste di asilo in Russia in un periodo inferiore alle due settimane. Dopo la destituzione forzata di Yanukovich infatti molti cittadini ucraini specialmente nel Sud e nell’Est hanno avuto paura per il futuro del Paese, ormai completamente nelle mani di un governo che ha come prima mossa eliminato il russo come seconda lingua, ma anche l’ungherese, il rumeno e il moldavo come lingue ufficiali in diverse regioni dell’Ucraina occidentale. Secondo molti la decisione di Kiev di colpire la lingua russa in Ucraina sarebbe una violazione dei diritti della minoranza russa. La situazione è dunque complessa dal momento che in un Paese di 45 milioni di abitanti vi sono circa 7,7 milioni di cittadini di etnia russa.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top