Ucraina. Insorge l'Est, tumulti da Donetsk fino a LuganskTribuno del Popolo
venerdì , 20 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Ucraina. Insorge l’Est, tumulti da Donetsk fino a Lugansk

Ucraina. Insorge l’Est, tumulti da Donetsk fino a Lugansk

Aumenta la temperatura in Ucraina con i manifestanti pro-Russia che hanno occupato diversi palazzi del potere nell’Est. Tutto ciò è accaduto dopo un week-end di manifestazioni anti governo di Kiev avvenute in tutta l’Ucraina dell’Est, e ora la giunta di Kiev ha paura e deve affrontare anche gli assalti dell’estrema destra. 

Diversi manifestanti filorussi nella città di Donetsk nelle scorse ore hanno preso controllo del palazzo del Servizio di Sicurezza locale. Non solo, attualmente tutto il perimetro del palazzo sarebbe stato sorvegliato da forze di sicurezza per assicurarne la protezione da assalti esterni. Del resto domenica era stata una giornata di mobilitazione filorussa contro il governo di Kiev, con migliaia di persone che hanno esposto bandiere russe scendendo in piazza in tutte le principali città dell’Ucraina dell’Est chiedendo a gran voce il referendum sull’indipendenza. Al centro di Donetsk migliaia di persone si sono ritrovate in piazza Lenin a scandire slogan antifascisti e antinazisti, emblema di un Paese ormai diviso che Kiev non è più in grado di controllare. Secondo fonti locali inoltre la polizia di Donetsk si sarebbe rifiutata di eseguire gli ordini della giunta di Kiev, aumentando così l’incertezza generale. A Lugansk, altra città dell’Est, migliaia di persone hanno sfilato di fronte alla sede del Servizio di Sicurezza Ucraino per chiedere la liberazione di Aleksandr Kharitonov. Alla fine si sono verificati pesanti scontri con la polizia, con due agenti di sicurezza che sarebbero stati ricoverati in ospedale. Il governatore di Lugansk e il locale capo del Servizio di Sicurezza Ucraino sono andati all’esterno per parlare con i dimostranti, e alla fine sei attivisti arrestati sono stati liberati.   Kharkow i manifestanti filorussi hanno occupato il quartier generale della regione, e la situazione sembra poter precipitare da un momento all’altro. Sembra inoltre che gli oligarchi che svolgono il ruolo di governatori nelle regioni dell’Est non sono molto popolari tra la gente, motivo per cui il presidente ucraino Turcinov, turbato dai tumulti in atto nell’Est dell’Ucraina, ha annullato la visita ufficiale in Lituania e ha annunciato una riunione di emergenza per affrontare la situazione. La sensazione è che Kiev non sia in grado di gestire una situazione ormai fuori controllo anche perchè la giunta, dopo aver utilizzato i neonazisti per prendere il potere, ora non riesce più a tenerli a bada. Diversi attivisti del Right Sektor infatti, hanno assaltato questa mattina la Corte Suprema di Kiev, impedendo alle persone di entrare a fare il loro lavoro. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top