Ucraina. Kiev dice no ai corridoi umanitari nell'EstTribuno del Popolo
sabato , 22 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Kiev dice no ai corridoi umanitari nell’Est

Mentre in Ucraina si continua a morire, Kiev continua le sue operazioni militari e ha definito “non necessaria” la risoluzione Onu della Russia sulla creazione di corridoi umanitari. 

La Russia ha proposto una bozza di risoluzione sulla questione ucraina chiedendo la creazione di corridori umanitari in Ucraina orientale per evitare una strage umanitaria che finora ha già causato decine e decine di morti, purtroppo anche tra la popolazione civile. Kiev, a sorpresa, ha deciso di dire “no” alla proposta russa definendo “non necessaria” la richiesta di aprire corridoi umanitari “perché in Ucraina non c’é una crisi umanitaria“. A parlare così, fonte Ansa, l’ambasciatore di Kiev al Palazzo di Vetro, Yuriy Sergheyev, che ha anche accusato Mosca, assieme ai suoi alleati occidentali, di fomentare la rivolta dei filorussi nell’Est. Mosca invece ha negato invitando l’Occidente a produrre prove e ha denunciato l’uso sproporzionato della forza da parte di Kiev, documentato peraltro da video raccapriccianti di bombardamenti a Lugansk e a Slavyansk.  Intanto Putin, premier russo, ha detto di essere pronto al dialogo anche con Obama, esprimendo  l’auspicio che l’attuale situazione di tensione tra la Russia e l’Occidente non si trasformi in una nuova guerra fredda. “Non è un segreto che la politica americana sia la più aggressiva e la più dura”, ha però aggiunto, ricordando che la Russia, a differenza degli Stati Uniti, non ha truppe dispiegate all’estero

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/anry/12897131633/”>Anry</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top