Ucraina. Kiev lancia raid e Mosca accusa: "Distrugge accordi di Ginevra"Tribuno del Popolo
martedì , 28 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Kiev lancia raid e Mosca accusa: “Distrugge accordi di Ginevra”

L’esercito ucraino ha cominciato una operazione speciale contro gli attivisti della città dell’Est di Slavyansk. La città ora sarebbe bloccata dall’esercito ucraino, con almeno venti elicotteri inviati per soffocare le proteste. La Russia accusa L’Ucraina di distruggere gli accordi di Ginevra, e il rischio di una escalation diventa sempre più alto.

Secondo i giornalisti del sistema Occidente in Ucraina l’unico “cattivo” sarebbe la Russia, e ogni informazione e ogni notizia viene data per confermare questa tesi. Di conseguenza anche la notizia che Kiev ha ordinato operazioni speciali contro le città insorte dell’Est viene quasi visto come un atto dovuto, viceversa quando a occupare le piazze e a sparare sulla polizia erano gli estremisti di destra di piazza Majdan, il governo di Kiev non doveva reprimere e quando inviava la polizia veniva accusato di massacrare il suo popolo, un film già visto quello del doppiopesismo occidentale. Ora Kiev ha ordinato un vero e proprio raid contro Slavyansk cui partecipano anche una ventina di elicotteri. Secondo RIA Novostinews, finora Kiev avrebbe già subito l’abbattimento di due elicotteri, con un pilota morto e l’altro catturato dagli insorti. Il ministro degli Interni ucraino ha anche detto che le forze speciali avrebbero ripreso il controllo di dieci checkpoints a Slavyansk, e ora si appresterebbero a marciare su Kramatorsk. Un manifestante intanto è morto e un altro è rimasto ferito durante l’attacco della città da parte delle forze di sicurezza. Le milizie di autodifesa locali hanno detto che gli elicotteri hanno sparato contro la città, anche se la notizia dovrebbe ancora essere confermata. Alle prime luci di venerdì è risuonata la campana che i filorussi utilizzano per avvisare la popolazione degli attacchi dell’esercito, e i residenti avrebbero sentito diversi spari. Il Cremlino ha subito reagito duramente alla notizia annunciando che Kiev con il suo raid all’Est ha distrutto, letteralmente, gli accordi raggiunti a Ginevra. Insomma la sensazione è che l’Occidente voglia alzare il tiro in Ucraina, e il rischio di una escalation diventa purtroppo ogni giorno più serio.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Un commento

  1. massima solidarietà ai fratelli e compagni dell’est-ucraina!
    mi rode stare inattivo potendo solo guardare e fare contro-informazione.
    Si sente la mancanza di una struttura che si prenda l’onere di organizzare una rete di solidarietà attiva e delle iniziative a sostegno delle repubbliche popolari.
    Dovremmo autorganizzarci per scendere in piazza!

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top