Ucraina. Kiev trascina la Nato verso la guerra globaleTribuno del Popolo
domenica , 22 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Ucraina. Kiev trascina la Nato verso la guerra globale

Ucraina. Kiev trascina la Nato verso la guerra globale

Da qualche giorno i toni di Kiev riguardo alla guerra civile in Ucraina dell’Est stanno diventando sempre più isterici. Sembra quasi che l’Ucraina voglia in tutti i modi scatenare una guerra tra l’Europa e la Russia, ben consapevole che potrebbe trattarsi di una guerra a somma zero. E la cosa più agghiacciante di tutti è che l’Occidente sembra cadere tranquillamente nel tranello..

Sotto tutti i punti di vista il golpe con il quale è stato cacciato il legittimo presidente Yanukovich non può essere considerato come un fatto normale bensì come una palese violazione della legge. L’Occidente invece non ha mai voluto riconoscerlo al contrario finanziando e appoggiando la rivolta del Majdan esattamente per cacciare Yanukovich e allineare l’Ucraina ai propri voleri e alle proprie aspettative. La guerra successiva con l’Est che non riconosce la Giunta di Kiev è stata portata avanti con violenza esasperata dall’esercito regolare che, lo ricordiamo, ha utilizzato missili balistici e bombe al fosforo contro i cittadini innocenti. I filorussi della Novorossja hanno però combattuto per mesi e sono riusciti a cambiare l’inerzia del conflitto mettendo in fuga l’esercito di Kiev da tutte le principali piazzaforti nella regione. Forse per nascondere questo rovescio militare di grandi proporzioni non passa giorno che Kiev non accusi direttamente Mosca di ingerire negli affari interni dell’Ucraina. Ieri poi si è raggiunto quasi il parossismo con Kiev che ha accusato apertamente la Russia di aver invaso l’Ucraina e soprattutto ha annunciato l’arrivo di una “grande guerra” che porterà in Europa decine di migliaia di morti. Insomma il governo di Kiev sembra quasi voler tentare di spaventare a morte l’Europa e di coinvolgerla nell’isteria antirussa che da qualche mese a questa parte sta trascinando il mondo verso la guerra. Sembra quasi che il governo di Kiev speri di provocare un incidente con la Russia in modo da convincere la Nato a venire in suo soccorso, e sembra quasi che i media occidentali stiano lavorando esattamente in questa direzione, cioè per creare un clima mediatico completamente antirusso e che giustifichi l’intervento della Nato in Ucraina. Dal conto suo la Russia ha accusato di Nato di esasperare le tensioni con il progetto reso noto da Rasmussen di schierare truppe nella regione orientale dell’Europa, pronti a colpire Mosca in caso di aggressione. Il riferimento è al Rap. il Readiness Action Plan, ovvero un piano della nato per portare l’alito della Nato sui confini della Russia, un piano che inevitabilmente porterà Mosca a rivedere le proprie strategie dovendo giocoforza tenere conto della nuova minaccia. Insomma l’Ucraina, che sta perdendo la guerra con i filorussi ed è in bancarotta, ha un disperato bisogno di una guerra globale per provare a evitare l’inevitabile, una sorta di “muoia Sansone con tutti i filistei”, dove nella fattispecie i filistei siamo proprio noi. Un gioco sconsiderato che vorrebbe trascinare il mondo nella guerra globale, un gioco in cui anche i nostri politici recitano una parte. Del resto siamo di fronte a un governo, quello di Kiev, che accusa i filorussi di aver abbattuto un boeing civile e poi secreta le indagini per evitare che tutto il mondo veda come sono andate effettivamente le cose; un governo quello di Kiev che accusando la Russia di invaderla si giova ormai dal 2013 di consiglieri Nato, un capolavoro di doppiopesismo che rappresenta anche lo specchio di un Occidente corrotto senza speranza. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top