Ucraina. La storia secondo Kiev: la Germania venne invasa dall'UrssTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Ucraina. La storia secondo Kiev: la Germania venne invasa dall’Urss

Ucraina. La storia secondo Kiev: la Germania venne invasa dall’Urss

Sembra incredibile ma il primo ministro ucraino, Arseniy Yatsenyuk, nel corso di una intervista con la tv tedesca Ard ha detto di ricordare l’ “invasione dell’Unione Sovietica all’Ucraina e alla Germania” riferendosi alla Seconda Guerra Mondiale.  Tutto questo la dice lunga sul clima che si respira a Kiev..

C’è chi dice che siano venti, altri dicono che siano trenta, stiamo parlando dei milioni di morti tra la popolazione dell’Unione Sovietica a causa dell’invasione da parte della Germania nazista nel 1943. Inutile dire che la Germania invase anche l’Ucraina, che peraltro all’epoca non era uno Stato indipendente ma solo una regione dell’Urss. Evidentemente però a Kiev si studia da sempre una storia diversa da quella che ci hanno raccontato dal momento che secondo il primo ministro Arseniy Yatsenyuk sarebbe stata l’Urss a invadere l’Ucraina e la Germania nazista. Un tempo si sarebbe chiamata senza indugio la neurodeliri ma evidentemente nel mondo del “free speeech” tutti possono dire quello che vogliono su tutto, anche sulla storia. Yatsenyuk ha concesso l’intervista alla Tv tedesca Ard:”Tutti noi ricordiamo chiaramente l’invasione sovietica di Ucraina e Germania e vogliamo evitarla“, non solo Yatesnyuk ci ha delizato anche con un’altra perla: “Nessuno ha il diritto di riscrivere i risultati della Seconda Guerra Mondiale, il presidente Putin sta facendo esattamente questo“. Ovviamente prima della Seconda Guerra Mondiale l’Ucraina era semplicemente una parte dell’Urss e nel settembre del 1939 fu al massimo la Polonia a venire spartita tra Urss e nazisti, e furono proprio i nazisti a invadere l’Unione Sovietica nel 1941 con l’operazione Barbarossa, che in Europa anche i bambini ormai conoscono. L’Urss ha poi invaso la Germania in un secondo momento con la controffensiva cominciata a Stalingrado nel maggio del 1954 e sono stati proprio i sovietici a liberare molti dei prigionieri dei lager trovati in Polonia e Germania dell’Est. Si tratta di una gaffe per certi versi a dir poco clamorosa che dovrebbe far perlomeno chiedere alle cancellerie europee se sia davvero il caso di affidarsi a un governo come quello ucraino.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top