Ucraina. Leader di Right Sektor ucciso in raid della poliziaTribuno del Popolo
mercoledì , 26 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Leader di Right Sektor ucciso in raid della polizia

 Aleksandr Muzychko, uno dei leader di Right Sektor, il movimento di estrema destra protagonista dei tumulti e delle violenze in piazza Maidan, è stato ucciso durante un raid della polizia in quel di Rovno, nell’Ucraina occidentale. Secondo alcuni analisti questa sarebbe la prova di alcune tensioni interne nel nuovo governo di Kiev. 

Tutti avrete sentito nominare il Pravy Sektor, (Settore di Destra), ovvero una sorta di coalizione di movimenti ultranazionalisti, neofascisti e di estrema destra che è stato in prima fila nei tumulti di Kiev, segnalandosi per aver preso parte alle violenze in diversi modi. Non solo, i membri del Pravy Sektor sono stati accusati di violenze e atti di squadrismo ai danni di avversari politici e membri di minoranze nell’ultimo mese, questo nonostante l’Ue abbia in tutti i modi cercato di far finta di non vedere. Qualcosa però deve aver sortito l’atteggiamento di Mosca che ha continuato a puntare il dito proprio sulle bande di estrema destra che hanno occupato, letteralmente, i palazzi del potere di Kiev. Nella notte infatti il corpo speciale ucraino dei SOKOL ha individuato e ucciso proprio Aleksandr Muzychko, uno dei leader di Pravy Sektor, la cui banda spadroneggiava letteralmente nella regione di Rovno. La notizia è stata confermata anche dal vice ministro degli Interni che ha subito confermato la morte di Muzycko, avvenuta nel corso di un assalto della polizia in un locale di Rovno. Muzychko era ricercato anche dai servizi russi per crimini commessi durante la guerra in Cecenia (nel corso della quale torturò e uccise oltre 20 prigionieri russi), e aveva più volte attaccato e minacciato esponenti della giunta, incluso il ministro dell’interno Avakov (da “impiccare come un cane“). Quanto accaduto mostra quindi delle crepe all’interno della giunta di Kiev, facendo quindi emergere frizioni tra i diversi settori che avevano appoggiato piazza Maidan. Dal momento che proprio il Pravy Sektor fino a ieri era stato armato e riconosciuto dal governo di Kiev, probabilmente dopo la morte di Muzychko ci saranno conseguenze per la stabilità del governo. In base alle prime ricostruzioni la polizia lo avrebbe trovato assieme a tre guardie del corpo armate all’interno di un ristorante. Vistosi accerchiato Muzychko avrebbe tentato di fuggire dalla finestra aprendo il fuoco contro la polizia e ferendo un agente. A quel punto la polizia ha risposto al fuoco, uccidendolo. Secondo molti analisti l’obiettivo della missione delle forze di sicurezza non sarebbe stato quello di arrestare il leader di Pravy Sektor, quanto quello di ucciderlo per evitare che i membri della sua organizzazione provocassero incidenti nell’Ucraina dell’Est, scatenando così la reazione russa. 

Photo Credit YouTube video/TVRivne1

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO[/highlight]

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top