Ucraina. L'esercito di Kiev è pronto all'assedio di DonetskTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. L’esercito di Kiev è pronto all’assedio di Donetsk

Dopo le ultime diserzioni di massa nell’esercito di Kiev ora le truppe ucraine avrebbero assediato Donetsk, la roccaforte dei separatisti filorussi in Ucraina dell’Est, chiedendo alla popolazione di abbandonare la città. 

Nelle scorse ore l’esercito di Kiev aveva subito importanti defezioni da parte di almeno 400 soldati riparati in Russia. Si era trattato di un brutto colpo per un esercito che si trova in difficoltà nella campagna contro l’Ucraina dell’Est fortemente voluta dal presidente Poroschenko e appoggiata dalla Nato. Secondo le ultime informazioni dal fronte l’esercito di Kiev ora avrebbe circondato la città di Donetsk, la roccaforte dei separatisti filorussi, e avrebbe persino invitato la popolazione ad abbandonare la città forse in vista di un pesante bombardamento e di un ingresso dei militari in città. A questo proposito sarebbe stato predisposto un passaggio protetto per consentire alla popolazione l’allontanamento dalla città, ma molti cittadini non si fidano di Kiev, e rimarranno nelle loro case. Secondo Kiev l’esercito ucraino sarebbe in procinto di conquistare Donetsk ma i portavoce delle milizie filorusse della Novorossja la pensano diversamente e sostengono di aver causato ingenti perdite all’esercito ucraino che ora sarebbe in netta difficoltà sul campo. Non solo, l’esercito di Kiev sarebbe ormai solo più in grado di bombardare da lontano centri urbani abitati anche da civili dal momento che a causa di una logistica scadente le forze di fanteria vengono spesso decimate dagli insorti filorussi. Come se non bastasse inizia a produrre effetti lo stop alle forniture di gas russo deciso da Mosca a giugno nei confronti dell’Ucraina, inadempiente nei confronti della Russia. La fornitura di acqua calda infatti è stata preclusa a Kiev fino a ottobre inoltrato, come reso noto dalla società Kievenergo che ha indicato il blocco delle forniture da parte russa come una delle cause della restrizione. Intanto però desta preoccupazione il fatto che le truppe di Kiev avrebbero portato vicino a Dontesk i micidiali missili balistici Tochka-u,Smerch e Uragan, elemento questo che farebbe pensare a un attacco imminente e su larga scala. Secondo l’amministrazione della repubblica autoproclamatasi di Donetsk si sarebbero già verificati pesanti scontri ieri pomeriggio nella zona di Marinka mentre la popolazione civile si starebbe organizzando per resistere all’avanzata dell’esercito di Kiev. Il timore è che, esattamente come accaduto nei giorni e nelle settimane scorse, l’esercito di Kiev bombarderà senza riguardo per i civili la città.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top