Ucraina. Monta la protesta. Gli ultranazionalisti di Svoboda abbattono statua di Lenin a KievTribuno del Popolo
giovedì , 21 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Monta la protesta. Gli ultranazionalisti di Svoboda abbattono statua di Lenin a Kiev

Ucraina.Gli ultranazionalisti ucraini di Svoboda hanno abbattuto una statua di Lenin a Kiev. Tutto ciò al culmine di nuove pesanti proteste da parte dei manifestanti pro-Ue, visti ovviamente con favore dai media nostrani.

Photo Credit (Reuters / Stoyan Nenov)

I militanti dell’estrema destra nazionalista di Svoboda, hanno abbattuto una statua di Lenin a Kiev nel corso delle proteste di massa pro-Ue che stanno agitando il paese da qualche tempo. La notizia è stata diffusa dalla polizia ucraina e confermata dall’agenzia Interfax. Nella giornata odierna sono scese in piazza migliaia di persone che hanno contestato la decisione di Kiev di congelare un accordo di associazione tra Ucraina e Ue. Dietro le rivendicazioni pro-Ue in realtà però si nasconde ben altro, si nascondono le divisioni di un Paese, diviso in una zona più europea e una zona più russofila, e dietro la compartecipazione dei media per le proteste, anche violente, pro-Ue, c’è una chiara presa di posizione politica. Intanto i manifestanti ucraini hanno innalzato barricate vicino ai palazzi del governo. Vitaly Klitschko, ex pugile e leader dell’Udar, il principale partito di opposizione, ha guidato la porotesta con i dimostranti, annunciando di voler fermare le attività del governo fino alle loro dimissioni. L’atto violento di Svoboda però mostra che dietro le rivendicazioni pro-Ue si nascondano anche aneliti nazionalisti sopiti sotto la cenere e ora pronti a riattizzarsi e che hanno ben poco a che fare con le proteste pacifiche contro il governo. Sempre in giornata comunque i manifestanti pro governo hanno organizzato un’altra manifestazione a Mariinsky Park a Kiev, vicino al Parlamento. Secondo diverse fonti circa 15.000 persone si sarebbero radunate con lo slogan “Creiamo l’Europa in Ucraina”. I partiti che appoggiano il governo ufficialmente spingono per una soluzione pacifica della crisi politica e condannano il tentativo dell’opposizione di destabilizzare la società ucraina. Il tutto mentre Mosca accusa l’Occidente di interferire in modo aggressivo negli affari interni ucraini, supportando la protesta.

 VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top