Ucraina. Mosca chiede che si parli di uno Stato nel Sud-EstTribuno del Popolo
venerdì , 20 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Ucraina. Mosca chiede che si parli di uno Stato nel Sud-Est

Ucraina. Mosca chiede che si parli di uno Stato nel Sud-Est

Vladimir Putin ha detto la sua sul conflitto che insanguina l’Ucraina dell’Est e ha presentato la proposta della Russia per risolvere la situazione: pensare a uno Stato nel sud-est dell’Ucraina. Ma come si sa l’Occidente ha il vizio di decidere solo in base ai propri interessi se far nascere o meno una nuova entità statale.

Quando i “nuovi” stati nascono per assecondare gli interessi dell’Occidente, vedi il Kosovo o il Sudan del Sud, i media si sforzano di presentare questi nuovi stati come conquiste per la democrazia globale. Già in piena guerra fredda proprio gli Stati Uniti e l’Occidente avevano finanziato movimenti separatisti in Africa, vedi l’enclave di Cabinda in Angola, unicamente per perseguire meglio i propri interessi economici e commerciali. Quando a proporre di pensare alla costituzione di un nuovo Stato è la Russia, ecco che tutti gridano allo scandalo. In Ucraina, come i lettori sanno benissimo, si combatte una tremenda guerra civile da diversi mesi originata da quello che si configura come un vero e proprio golpe ai danni di un presidente regolarmente eletto: Yanukovich. Le cancellerie occidentali però hanno accusato Yanukovich di reprimere il suo popolo e hanno finanziato e tollerato un vero e proprio golpe violento. Quando poi anche i cittadini dell’Est hanno deciso di rivoltarsi contro il nuovo potere di Kiev, ecco che lo stesso Occidente ha cominciato a chiamarli “filorussi” quando non direttamente terroristi. Per risolvere il dramma in Ucraina Vladimir Putin ha presentato la posizione del Cremlino per porre fine alle ostilità e terminare la crisi. “Occorrono urgenti negoziati che non affrontino solo gli aspetti tecnici  ma anche relativi all’organizzazione politica della società e del modello di Stato nel sud-est dell’Ucraina, al fine di tutelare gli interessi legittimi delle persone che vi vivono”,ha detto Putin a una televisione russa. In precedenza era stata fatta una esplicita allusione alla necessità della costituzione di uno Stato indipendente nell’Est dell’Ucraina, ma lo staff di Putin ha poi prontamente smentito. E dire che proprio la formazione di uno Stato in Novorossja permetterebbe di evitare una guerra civile potenzialmente in grado di trascinare l’intera Europa nella guerra. Del resto nelle elezioni presidenziali di Kiev l’affluenza in Ucraina dell’Est è stata quasi assente, ma l’Occidente ha ovviamente riconosciuto comunque il verdetto anche se molti oppositori del Majdan hanno subito violenze e ricatti.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top