Ucraina. Osservatori dei diritti umani Ue accusano Kiev di enormi violazioniTribuno del Popolo
lunedì , 16 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Ucraina. Osservatori dei diritti umani Ue accusano Kiev di enormi violazioni

Ucraina. Osservatori dei diritti umani Ue accusano Kiev di enormi violazioni

Ci risiamo, secondo un recente rapporto dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani diverse forze fedeli a Kiev nella guerra civile in atto sarebbero state coinvolte in crescenti casi di violazioni sistematiche dei diritti umani comprese torture e sparizioni forzate di persone accusate di “separatismo”.

Photo Credit: RIA Novosti / Evgeny Kotenko

Il rapporto dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani scopre forse l’acqua calda dal momento che la questione di battaglioni e bande fedeli a Kiev completamente fuori controllo è giù stata ampiamente affrontata da diversi siti di informazione. Sul fatto che esistano veri e propri battaglioni punitivi di volontari neonazisti che utilizzano anche simbologie neonaziste (LEGGI QUI), si è già scritto, ma ora arriva anche la conferma delle Nazioni Unite. Secondo il rapporto pubblicato infatti i battaglioni di volontari legati a Kiev e il Servizio di Sicurezza ucraino sarebbero coinvolti in una lunghissima serie di violazioni dei diritti umani, comprese torture e rapimenti di vario genere. Si tratterebbe di azioni prese ufficialmente per “riportare l’ordine” e hanno portato a una serie allucinante di detenzioni arbitrarie, di torture sistematiche, di rapimenti forzati di persone accusate di terrorismo e separatismo. La maggior parte di queste violazioni dei diritti umani sarebbero state perpetrate dai battaglioni e dallo SBU, Servizio di Sicurezza d’Ucraina. L’ottavo rapporto dell’OHCHR è stato pubblicato lunedì e parla per l’appunto della situazione dei diritti umani in Ucraina spiegando come i diritti umani dei civili vengano continuamente ignorati. Il periodo preso in considerazione è quello del mese di novembre e l’OHCHR ha reso conto anche di raid effettuati da uomini mascherati in uniformi senza insegne in oltre 85 case nel distretto di Krasnyi Lyman che hanno portato a un gran numero di rapimenti. Molti, intervistati dalle Nazioni Unite, avrebbero ammesso di essere stati picchiati e intimiditi in modo da confessare di aver preso parte ai gruppi armati separatisti. Un altro uomo citato dal rapporto sarebbe stato arrestato dallo SBU e detenuto per almeno due mesi nel palazzo dei servizi ucraini di Kharkov. Non solo, il rapporto ha anche analizzato oltre 300 casi di bombardamenti indiscriminati su aree civili con un centinaio di casi gravi solo nel mese di novembre. Insomma una situazione drammatica resa ancor più drammatica dal ritrovamento di un grande numero di fosse comuni in Ucraina dell’Est. A oggi i morti ufficiali sono 4707 e i feriti 10322 ma è molto difficile riuscire a dare delle somme precise in un conflitto civile come quello che si sta portando avanti in Ucraina.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top