Ucraina. Parla Yanukovich: "Siete ciechi? Avete dimenticato cosa è il fascismo?"Tribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Parla Yanukovich: “Siete ciechi? Avete dimenticato cosa è il fascismo?”

Il deposto presidente ucraino Viktor Yanukovich è tornato a parlare con una conferenza stampa tenutasi a Rostov sul Don, in Russia meridionale. Il presidente ha attaccato il governo di Kiev accusandolo di essere illegale e ha dichiarato di essere ancora il legittimo presidente. 

Secondo la stampa ucraina Viktor Yanukovich era gravemente malato di infarto ed era ricoverato in Russia per ricevere le cure. Il presidente ucraino invece si è presentato ai microfoni della stampa in quel di Rostov, importante cittadina russa sul Don, nel sud del Paese, per tenere una conferenza stampa e dire la sua sulla gravissima crisi che ha investito l’Ucraina probabilmente anche per via del modo con cui Yanukovich ha gestito la crisi. Yanukovich comunque ha affermato che gli ufficiali ucraini leali non prenderanno ordini dal governo golpista installatosi a Kiev, e ha anche aggiunto che rimane proprio lui il legittimo capo di Stato e comandante delle forze armate dell’Ucraina. Il riferimento fatto da Yanukovich è alla destituzione illegale da lui patita nella Rada di Kiev, dal momento che l’opposizione non ha rispettato i patti firmati con la mediazione anche di rappresentanti dell’Ue. “Sono ancora vivo, e sono ancora il legittimo presidente“, ha detto Yanukovich ai media in quel di Rostov. Non solo, Yanukovich ha attaccato frontalmente l’Occidente, accusato di aver incoraggiato il terrorismo a Kiev e nella parte occidentale del Paese: “Siete ciechi? Avete dimenticato che cosa è il fascismo?” Si è chiesto provocatoriamente alludendo al silenzio vergognoso delle cancellerie occidentali sui neonazisti che hanno preso la prima fila negli scontri di piazza. Yanukovich ha anche aspramente criticato la decisione della Casa Bianca di inviare un miliardo di dollari alle nuove autorità di Kiev, dicendo che la legislazione americana vieta il supporto finanziario a ogni governo che prende il potere con un golpe militare allontanando un capo di Stato legittimamente eletto. Yanukovich a questo riguardo ha detto che chiederà ai legislatori americani di constatare la violazione da lui subita. Del resto qualche giorno dopo la sua deposizione sono usciti ulteriori dettagli circa quanto successo a Kiev, con una intercettazione tra la Ashton e il ministro degli Esteri estoni che inchioderebbe i manifestanti di Maidan alla responsabilità di aver assoldato i cecchini che hanno sparato su folla e polizia. Infine Yanukovich ha ammonito che gli ucraini stanno affrontando una vera e propria caduta dei propri standards di vita dovuta alle misure di austerity che Kiev dovrà garantire per ottenere gli aiuti dell’Occidente. Anche per questo Yanukovich ha predetto che Kiev e l’Occidente accuseranno proprio Mosca e Yanukovich della crisi economica per non assumersi alcuna responsabilità. Sulla questione della Crimea poi ha detto che le regioni non si sottometteranno al potere del governo illegittimo di Kiev, anche se non ha preso posizione in alcun modo sul referendum del 16 marzo per rendere indipendente la Crimea e unirla alla Russia.

Photo Credit: AFP Photo/ Alexander Nemenov

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top