Ucraina. Procede la controffensiva delle milizie filorusse nell'EstTribuno del Popolo
mercoledì , 18 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Ucraina. Procede la controffensiva delle milizie filorusse nell’Est

Ucraina. Procede la controffensiva delle milizie filorusse nell’Est

Mentre si alimenta l’isteria antirussa in Europa le milizie filorusse della Novorossja hanno lanciato un’offensiva puntando su Mariupol. Sarebbero ormai a venti chilometri dalla città il cui controllo potrebbe cambiare le sorti della guerra. Ma il rischio di escalation globale esiste.

I miliziani della Novorossja negli ultimi giorni hanno lanciato una pesante controffensiva mettendo in difficoltà l’esercito di Kiev che è dovuta ripiegare dalle sue posizioni compreso l’aeroporto di Lugansk dopo che, da settimane, aveva martellato le aree urbane con l’artiglieria uccidendo decine di cittadini innocenti. Le milizie della Novorossja hanno ripreso l’iniziativa e hanno lanciato una operazione in direzione di Mariupol, città vitale dal punto di vista strategico in quanto uno dei principali porti sul mar d’Azov. Combattimenti sono infuriati anche a Novosvitlivka al termine dei quali le forze fedeli a Kiev sono dovute arretrare. In tutto questo il timore è che la guerra civile possa trasformarsi in vera e propria guerra aperta tra Ucraina e Russia, visto e considerato che quasi quotidianamente il governo ucraino accusa la Russia di violazioni del diritto internazionale, alimentando la tensione. Nel conflitto ucraino stanno direttamente o indirettamente partecipando diversi paesi, e basta fare un giro sul web per trovare le foto dei principali esponenti dell’Ue mentre solidarizzavano con piazza Majdan nei giorni della rivolta che ha rovesciato il governo corrotto, ma democraticamente eletto, di Yanukovich. Intanto a pagare è la popolazione civile con il numero di morti che ha superato le duemila unità e quello degli sfollati ormai fuori controllo nelle regioni dell’Est. Il timore vero è che si crei una grande fascia di guerra e instabilità che va dall’Iraq fino all’Ucraina, minacciando di portare l’ombra della guerra fino in Europa.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top