Ucraina. Scontri a fuoco e morti a MariupolTribuno del Popolo
domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Scontri a fuoco e morti a Mariupol

Tre persone sono state uccise e almeno tredici ferite da arma da fuoco in uno scontro tra manifestanti antigovernativi e soldati vicino a una base militare a Mariupol, nell’Ucraina dell’Est. Lo ha riferito lo stesso ministro dell’Interno ucraino Arsen Avakov.

Photo Credit (Reuters / Stringer)

Le violenze in Ucriana non sono terminate e la tensione torna a salire dopo che il ministro degli Interni della giunta di Kiev, Arsen Avakov, ha scritto sulla sua pagina facebook che tre attivisti antigovernativi avrebbero avuto scontri con dei soldati ucraini nei pressi di una base militare a Mariupol con tre attivisti che sarebbero stati uccisi a colpi di arma da fuoco. Tutto sarebbe accaduto dopo che alcuni manifestanti sono arrivati di fronte alla base militare ieri sera chiedendo ai soldati di abbandonare la base, ma i soldati non avrebbero sentito e hanno aperto il fuoco sui manifestanti ferendo anche quattro persone.

La folla si è subito ritirata dopo le raffiche di arma da fuoco sparate dai soldati, e molti cittadini hanno udito gli spari dalle zone circostanti. La polizia e le forze di sicurezza ucraine hanno anche arrestato decine di persone a Miarupol, ma non sembrano essere in grado di controllare il territorio. La sensazione è che questi incidenti rischino di rinfocolare la rabbia popolare traghettando l’Ucraina verso una guerra civile. Dopo quelli del Majdan intanto ci sono già i primi morti anche in Ucraina dell’Est, anche se l’opinione pubblica occidentale si rifiuta di considerarli alla pari di quelli che ci hanno raccontato essere caduti per l’ “Europa”.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top