Ucraina. Si va verso lo scontro frontale: ex ministro esorta manifestanti ad armarsiTribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Si va verso lo scontro frontale: ex ministro esorta manifestanti ad armarsi

Mentre Lutsenko, ex ministro dell’Interno del governo Timoshenko, ha esortato i manifestanti antigovernativi in Ucraina ad armarsi di mazze da baseball e caschi, nell’Est del Paese i comunisti ucraini hanno organizzato una manifestazione di piazza contro i neofascisti. 

Non si parla più dell’Ucraina come qualche settimana fa ma la situazione a Kiev non è affatto tornata alla normalità. Si tratta per trovare un accordo e una soluzione alla crisi, ma intanto l’ex ministro dell’Interno del governo Timoshenko, Iuri Lutsenko, ha pensato bene di esortare i manifestanti antigovernativi ad armarsi di “mazze da baseball e caschi” e unirsi ai gruppi di “autodifesa” di Maidan, le unità che fanno da guardia a piazza Indipendenza e agli edifici occupati dai dimostranti.  Inutile dire che in piazza Maidan purtroppo non vi sono solamente cittadini democratici, bensì anche bande neofasciste vicine a Svoboda e altri partiti di estrema destra ucraini, personaggi insomma che sarebbe perlomeno affrettato definire combattenti per la democrazia e la libertà. Lutsenko ha poi voluto lanciare un appello anche all’Est russofono del Paese, quello finora rimasto neutrale quando non ostile alle rivendicazioni dell’ovest. Nell’est esiste il feudo elettorale di Viktor Ianukovich, ed è anche il luogo dove i comunisti ucraini hanno organizzato una grande manifestazione antifascista che rende evidente in modo plastico la divisione del Paese. La manifestazione, organizzata dal Partito Comunista Ucraino, si è svolta domenica nella città di Zaporizhie, e ha portato diverse centinaia di persone in piazza.

ukrainacomun

Intanto circa 60.000 persone si sono riunte ancora una volta in piazza Maidan, la piazza Indipendenza nel centro di Kiev. Qui sono moltissimi i manifestanti con le bandiere ucraine, ma anche con le sciarpe rosse e nere dell’Upa, ovvero  l’Armata Insurrezionale d’Ucraina che inizialmente appoggiò l’invasore nazista durante la Seconda guerra mondiale. Cosa succederà nei prossimi giorni in Ucraina? Si riuscirà a evitare il peggio e a far trionfare la diplomazia? 

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/mac_ivan/11018053335/”>mac_ivan</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by/2.0/”>cc</a>

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top