Ucraina. Ue e Nato piacciono sempre di menoTribuno del Popolo
domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Ue e Nato piacciono sempre di meno

Dopo il “regime change” del Maidan i media ci hanno parlato del sentimento filoeuropeo del popolo ucraino. Oggi però sembra che il sentimento filoeuropeista del popolo ucraino si sia di molto ridimensionato. Se nel 2014 infatti il 51% degli ucraini avrebbe desiderato unirsi alla Nato, oggi lo vorrebbe solo il 40%. 

Quando sull’onda dell’entusiasmo del Maidan i media occidentali parlavano del popolo ucraino in rivolta contro il proprio governo, tutti parlavano del sentimento filoeuropeo degli ucraini, e di fronte a questi “buoni sentimenti” persino la presenza di bande di neonazisti tra i rivoltosi è passata in secondo piano. Oggi, un anno dopo il Maidan, sembra che i sentimenti filoeuropei del popolo ucraino si siano progressivamente fiaccati. Se nel novembre del 2014 il 51% degli ucraini, secondo un sondaggio della ucraina “Rating”, avrebbe voluto unirsi subito alla Nato, oggi solamente il 40% degli ucraini avrebbe risposto affermativamente alla stessa domanda. Segno quindi che l’amore per l’Occidente ha subito una brusca frenata, forse anche a causa della violenta inflazione che si è impadronita della quotidianeità. Al contrario il sentimento contrario alla Nato è aumentato dal 25 al 32% nello stesso periodo, forse perchè i cittadini ucraini iniziano a comprendere che un conflitto con la Russia danneggerebbe proprio loro in prima persona. Il sondaggio ha comunque mostrato come in Ucraina esistano profonde differenze territoriali, con il 68% degli ucraini dell’Ovest che sarebbero d’accordo a unirsi alla Nato, contro il 44% dell’Ucraina centrale. Nell’Est invece, manco a dirlo, la maggioranza è assolutamente contraria all’adesione alla Nato da parte di Kiev, e non si potrebbe nemmeno dare loro torto dato che negli scorsi mesi Kiev ha lanciato una vera e propria operazione di guerra contro le zone del Donbass che hanno deciso di non riconoscere il Maidan. Le cose sono andate leggermente meglio se, al posto di parlare di Nato, si parla di Ue. In questo caso circa il 51% degli ucraini sarebbe favorevole, anche se nel settembre del 2014 erano il 59% quelli decisi ad abbracciare l’Unione Europea. Oggi l’amore ucraino per l’Europa sembra essersi un pò spento. Alla fine del 2014, peraltro, il presidente ucraino Poroschenko aveva annunciato un referendum sull’adesione alla Nato da tenersi entro il 2020. Chiaramente se Kiev dovesse aderire alla Nato, al Cremlino questo verrebbe visto come una vera e propria minaccia alla propria integrità territoriale.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top