Ucraina. Verso la guerra civile, scende in piazza l'Est filorussoTribuno del Popolo
lunedì , 29 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ucraina. Verso la guerra civile, scende in piazza l’Est filorusso

Dopo quanto successo a Kiev con la destituzione di Yanukovich e l’istituzione di un nuovo governo provvisorio, insorge l’Ucraina filorussa. Sono in molti in Crimea e nella parte Est del Paese a non riconoscere un governo imposto dagli scontri di piazza monopolizzati da bande neofasciste. Da Kharkiv fino a Donestk la risposta della cittadinanza è stata massiva e ora la tensione è alle stelle.

Per descrivere quello che sta accadendo in Ucraina in queste ore, con il rischio di escalation militare dopo che la Russia ha annunciato l’invio di truppe in Crimea, si potrebbe forse partire da quanto è successo oggi a Donetsk, città importante nell’Est dell’Ucraina, roccaforte del Partito delle Regioni, dove almeno 20.000 persone sono scese in piazza sventolando bandiere russe. I manifestanti non riconoscono il governo di Kiev accusato di essere guidato da neonazisti e neofascisti, chiaro riferimento s Svoboda e al Right Sektor, autori di numerose violenze negli ultimi giorni. Non solo, a Donetsk i manifestanti appoggiavano le aspirazioni della Crimea a unirsi alla Russia. Sempre a Donetsk i manifestanti si sono avvicinati al Parlamento regionale dove hanno contestato il presidente Andrew Shishatskiy ed il sindaco di Donetsk Alexander Lukyanchenko, accusati di aver riconosciuto la legittimità della nuova Rada di Kiev. In piazza Lenin i manifestanti hanno poi nominato nuovo governatore il capo della “milizia del popolo” Paul Gubaryov. La folla ha poi preso d’assalto l’edificio e issato la bandiera russa.

Anche a Kharkiv ci sono state manifestazioni pro-Russia contro le violenze neofasciste con Maria Blomerius, esponente in vista del Partito delle Regioni, sarebbe stata accoltellata da ignoti . Anche nella città di Zaporizhie, dove nei giorni scorsi alcuni neonazisti avevano attaccato una sinagoga, i manifestanti filorussi sono scesi in piazza manifestando contro il nuovo governo di Kiev, e a Lugansk, dove diverse migliaia di persone hanno esposto bandiere russe e falci e martello.

luganks

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top