Ue-Russia. Sanzioni costano a Bruxelles 21 miliardi di euro di esportazioniTribuno del Popolo
sabato , 25 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ue-Russia. Sanzioni costano a Bruxelles 21 miliardi di euro di esportazioni

Secondo il ministro degli Esteri spagnolo, Manuel Garcia-Margallo, le sanzioni imposti all’Europa sarebbero già costate qualcosa come 21 miliardi di euro di esportazioni all’Ue. Continuare a fare muro contro muro contro la #Russia, dunque, non conviene a nessuno se non forse agli Stati Uniti. E con quei 21 miliardi l’Ue non poteva finanziare la crescita economica nei paesi membri? 

Ma a chi conviene andare allo scontro duro contro contro la Russia? Non di certo all’Europa. Lo confermano i dati diffusi dal ministro degli Esteri spagnolo Manuel Garcia-Margallo che ha confermato l’altissimo costo per l’Europa delle sanzioni nei confronti di Mosca. I Ventotto paesi dell’Ue infatti avrebbero già perso qualcosa come 21 miliardi di euro di esportazioni, una cifra abnorme che fa capire quanto costi ai paesi europei questo atteggiamento nei confronti del Cremlino mentre, al contrario, la Casa Bianca non intrattiene grandi scambi con la Russia. Gli Stati Uniti infatti hanno scambi con Mosca che si aggirano intorno ai 35 miliardi di euro contro i 411,9 miliardi dell’Unione Europea. Be si capisce quindi come mai gli Stati Uniti spingano sull’acceleratore nel tentativo di mobilitare tutto l’Occidente contro la Russia. Si capisce molto meno come mai l’Unione Europea, al contrario, abbia accettato di farsi trascinare in questo marasma antirusso dal momento che non solo si rischia di fomentare una guerra globale, ma anche di andare contro i propri stessi interessi. Con una Europa in recessione da anni dove ci sarebbe un gran bisogno di denaro contante per far ripartire la crescita ecco che l’Europa preferisce giocare alla guerra contro il proprio tornaconto, bruciando ben 21 miliardi di esportazioni che potevano invece essere utilizzati per far ripartire la crescita. “Le sanzioni ci sono costate a tutti. Finora l’Ue ha perso 21 miliardi di euro  in Spagna siamo stati duramente colpiti su agricoltura e turismo” (fonte Afp, ha detto Margallo, ma tale affermazione vale tranquillamente anche per un paese come l’Italia. Al contrario l’Unione Europea sembra sempre di più un satellite degli interessi geopolitici ed economici degli Stati Uniti, con tutti i premier europei che fanno a gara a supportare Obama nelle sue prese di posizione fomentando un sentimento antirusso che si mostra deleterio non solo in vista del futuro, ma anche del presente visto che l’austerity non è ancora stata abbandonata.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top