“Un altro calcio è possibile”. Al Cinema America Occupato la prima del docu-corto sul calcio popolareTribuno del Popolo
venerdì , 28 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

“Un altro calcio è possibile”. Al Cinema America Occupato la prima del docu-corto sul calcio popolare

Tra scandali del calcio scommesse, pay tv, repressione e stadi sempre più vuoti e abbandonati sembra riemergere il calcio di una volta: il calcio popolare. “Un altro calcio è possibile” è il documentario che racconta una delle tante realtà italiane che ha dato vita all’azionariato popolare, l’Ardita San Paolo, cercando di riportare i veri valori del calcio.  

Fonte: Oltremedia

Il documentario sarà proiettato mercoledì 10 luglio al Cinema America Occupato a Roma. Il cinema che si trova nella zona di Trastevere e al quale è stato ridato un senso il 2 giugno 2012 con l’occupazione da parte di studenti e precari che da troppo tempo vedevano quel cinema abbandonato a se stesso. Purtroppo non è l’unico spazio culturale romano ad essere abbandonato.

Il Cinema America in questo anno di attività ha prodotto tantissimo e ha dato la possibilità a tanti giovani di esprimere la propria passione e le proprie capacità artistiche.
Infatti sono stati tantissimi i nomi noti che hanno appoggiato l’occupazione del Cinema: Carlo Verdone, Elio Germano, Christian De Sica, Stefano Benni.

Sicuramente è una grande opportunità per chi, come gli autori del documentario “Un altro calcio è possibile”, si trova a poter proiettare il proprio lavoro in un cinema al centro di Roma e che ha contribuito a scrivere la storia di un quartiere come quello trasteverino.

Il documentario è stato ideato da Nicola Gesualdo, e accompagnato dal preziosissimo lavoro della MAD production di Antonio Bellusci e Domenico Pisani, già produttori di corto metraggi e video musicali, oltre, naturalmente all’apporto dei tecnici di ripresa.

Il gruppo, alla prima esperienza da documentarista, ha cercato di portare alla luce un aspetto del calcio troppe volte relegato in secondo piano: quello dei valori e dell’etica. Due parole che sembrano ormai lontane da quello che è diventato il calcio moderno, troppo spesso oscurato dalla speculazione e dagli interessi che vanno oltre la passione e il calcio giocato.

Anche quest’estate sembra che i giornali possano parlare di un altro scandalo calcistico, calcando le problematiche che si cerca di far emergere nel documentario, quello delle fatturazioni false nel quale sono coinvolte quasi tutte le società di serie A e B.

“Un altro calcio è possibile” cerca di raccontare come vive il calcio chi è mosso solo dalla passione(leggi) e non da interessi, facendo emergere anche le iniziative sociali di chi vive un quartiere, in questo caso quello di San Paolo, Roma sud, e cerca di renderlo più vivibile.

Dopo il documentario ci sarà una discussione su questa “nuova” forma di società calcistica, l’Azionariato popolare e su quelle che sono le problematiche che vive oggi il mondo del calcio. Al dibattito parteciperanno Marco De Rose, autore del libro “Cotrocultura Ultras”, Nicola Gesualdo ideatore del documentario e un dirigente dell’Ardita SanPaolo. A fine dibattito si terrà un aperitivo.

Redazione 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top