Ungheria. Paese diviso: manifestazioni pro e contro il governo | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 25 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Ungheria. Paese diviso: manifestazioni pro e contro il governo

Tensione a Budapest dove migliaia di manifestanti, pro e contro il governo conservatore di Orban, hanno sfilato per le strade in occasione del 56/mo anniversario della rivolta popolare repressa da Mosca. 

L’Ungheria preoccupa ormai da molto tempo per via della deriva di estrema destra presa dal governo negli ultimi anni. Oggi, in occasione del 56/mo anniversario della rivolta popolare ungherese repressa poi da Mosca nell’ottica della Guerra Fredda,  la capitale Budapest è stata invasa da migliaia di manifestanti, pro e contro il governo conservatore di Orban. Imponente il dispiegamento delle forze di polizia che hanno presidiato la zona interessata dalle dimostrazioni per evitare possibili contatti fra i due schieramenti. Sono previsti interventi di Orban e dell’ex capo del governo, Gordon Bajnai, che potrebbe essere il candidato dell’opposizione unita alle politiche 2014. Per la verità le cose ultimamente non stanno andando molto bene per il governo conservatore di Orban e il suo partito, il Fidesz, che al momento ha ancora la maggioranza assoluta nel parlamento magiaro. Poche settimane fa nell’area di Sopron, in Ungheria occidentale, una delle roccaforti del Fidesz, il partito di Orban è stato battuto dai rivali socialisti. Il partito socialista, che è all’opposizione nel Paese, ha ottenuto il 46 per cento dei voti, mentre la Fidesz ha registrato un crollo al 33 per cento. Terza forza s’è confermata la formazione della destra radicale nazionalista Jobbik, con il 13 per cento.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top