Unire la Sinistra, costruire un fronte comuneTribuno del Popolo
venerdì , 26 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Unire la Sinistra, costruire un fronte comune

Continua il ciclo di appuntamenti col quale i partiti a sinistra del PD continuano a confrontarsi per la costruzione di una piattaforma comune che sappia dare una risposta unitaria alternativa al renzismo alle sfide dei prossimi anni. Ultima in termini cronologici, l’assemblea Unire la Sinistra, convocata dal PCdI, ha visto la partecipazione di Rifondazione, Sel e dissidenti del PD.

Fonte: Oltremedianews

«Renzi è un neoliberista e bisogna combatterlo». La bordata è partita da Paolo Ferrero e ha subito raccolto i consensi comuni di tutti i delusi dall’agenda Renzi. Da chi ha sempre riconosciuto nell’ex sindaco di Firenze un prodotto estraneo alla sinistra, agli stessi esponenti del PD che hanno sperimentato il renzismo nei fatti e non si riconoscono più in quel partito che avrebbe comunque dovuto inserirsi nella tradizione del centrosinistra italiano. Così, accantonate le divisioni del passato, e la diffidenza nei confronti dei dissidenti democratici, Unire la Sinistra è riuscita a mettere attorno allo stesso tavolo Cesare Procaccini, segretario del nuovo PCdI, Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione Comunista, Cecilia D’Elia di Sel per finire con l’ex Senatore Vincenzo Vita del Partito Democratico.

Riconosciuto il nemico comune in ciò che Renzi rappresenta, dalle proposte ultraliberiste in campo economico all’idea di democrazia semplificata un po’ autoritaria, è stato proprioVincenzo Vita a rompere la diffidenza che a sinistra si nutre nei confronti dei dissidenti del PD. «Chiamatemi compagno». L’ex Senatore ci ha messo poco, così, a smarcarsi dal Pd renziano e a riconoscersi nelle parole d’ordine della platea. Tema della serata, neanche a dirsi, l’unità della sinistra. Un’unità più volte invocata eppure mai del tutto realizzata in questi anni. Non tanto dal punto di vista dell’analisi: il giudizio circa l’attuale esecutivo, cheProcaccini non ha esitato a definire di centro destra, accomuna un po’ tutta l’area politica a sinistra del Pd; così come ci sono poche differenze sull’analisi internazionale, dalla crisieconomica al ruolo dell’Europa nel XXI secolo, passando per le crisi geopolitiche e per i fenomeni migratori. Quello che è mancato, e che continua a latitare, a dire il vero, è un reale spirito unitario che metta al servizio di un progetto ampio le attuali strutture esistenti. Lo pensano un po’ tutti lo ha fatto capire anche Ferrero nel suo intervento: sedute a quel tavolo a parlare dei medesimi problemi dando le stesse risposte c’erano troppe sigle. «Dobbiamo pensare a nuove forme di aggregazione, che non siano una riproduzione di accordi tra partiti come era la Federazione della Sinistra» così ha concluso il segretario di Rifondazione. A fargli eco il richiamo all’altra importante iniziativa di Sel, Human Factor, anch’essa con l’obiettivo conclamato di raccogliere tutte le forze della sinistra per fare un fronte comune sin da subito, senza aspettare le prossime elezioni.

Un’esigenza di tutti quella di riportare la politica alla dimensione concreta dell’utile, dell’impegno civile e delle battaglie di massa per il cambiamento. Per fare ciò non servono solo le belle analisi e gli approfonditi studi, ma serve anzitutto un’organizzazione, un soggetto capace di elaborare proposte concrete e di competere con la credibilità e la forza della propria presenza sul territorio agli appuntamenti elettorali, senza per questo fare degli ultimi la propria unica ragion d’essere; un soggetto moderno, aperto alla società e capace di usare gli strumenti della tradizione marxista per fornire una visione alternativa delle sfide del nostro tempo e nuove prospettive di lotta contro le ingiustizie e le disuguaglianze. Se questi sono gli obiettivi, così come più volte manifestato dagli ospiti presenti, di sicuro l’iniziativa di ieri ha avuto il merito di riunire parte di quei soggetti che saranno protagonisti di questo percorso comune.

Michele Trotta

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top