USA. Bloomberg voterà per Obama | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

USA. Bloomberg voterà per Obama

In un suo editoriale il sindaco di New York ha dichiarato pubblicamente di voler sostenere Barack Obama nella corsa alla Casa Bianca. La decisione è stata maturata solo di recente e il tempestivo intervento del presidente americano nel portare aiuto alla città dopo l’uragano Sandy ha giocato un ruolo fondamentale nella scelta. In America, a differenza dell’Italia, l’intervento di personaggi di spicco a favore di uno dei due candidati ha un peso notevolissimo e per Obama sembrano aumentare le possibilità di vittoria.

Fonte: http://oltremedia.weebly.com/13/post/2012/11/usa-bloomberg-voter-per-obama.html

Quando qualcosa accade negli USA è destino che nel giro di poche ore circoli per tutto il globo. Basta una notizia particolare, una dichiarazione degna di nota o una frase mal interpretata, che le agenzie di stampa di mezzo mondo battono freneticamente la notizia. Oggi è Michael Bloomberg a far arrivare per ogni dove clamorose notizie di sé. Il primo cittadino newyorkese ha infatti reso noto il suo appoggio a Obama, che si è dimostrato estremamente più efficiente dello sfidante<strong “mso-bidi-font-weight:=”" normal”=”">Romney nel “prendere di petto” i cambiamenti ambientali che si stanno manifestando: “Obama ha preso provvedimenti sostanziosi e pratici per risolvere il problema, come la riduzione di emissioni di anidride carbonica per tutte le industriemade in Usa, mentre Romney sembra disinteressarsene completamente”.

E come d’improvviso la questione atmosferica, di cui non si era ancora sentita menzione nella campagna elettorale, sembra potersi rivelare un tassello vincente per Obama. I suoi elogi e la difesa della Protezione Civile americana, che invece Mitt Romney ha sempre screditato e che vorrebbe privatizzare, unito all’apprezzamento venutogli sia da Bloomberg che dal governatore del New Jersey Chris Christie, repubblicano doc,  spingono nettamente al rialzo se sue possibilità di vittoria. Sempre Bloomberg, che nel 2004 aveva votato per Bush, si è detto fiducioso che Obama, come già capitò a Clinton e Reagan, riesca a vincere le elezioni in un periodo di difficoltà del suo partito.

Il presidente uscente ha risposto agli elogi di <em “mso-bidi-font-style:=”" normal”=”">Mayor Bloomberg dicendo di averlo sempre stimato per la sua filantropia e per la sua responsabilità. “Bloomberg – dice Obama – sta dimostrando le sue grandi capacità fronteggiando un’emergenza climatica di enormi proporzioni. Io e lui abbiamo sempre avuto un buon rapporto e ci troviamo d’accordo sui temi fondamentali del mio programma: educazione, riforma dell’immigrazione e il rispetto per l’ambiente. Non importa che lui sia repubblicano, democratico o autonomo, c’è solo un modo per risolvere i problemi del Paese, insieme”.

Il primo cittadino di New York ha concluso la sua nota con una sferzante critica a Romney, che in passato si era dimostrato attento ai problemi sociali e che oggi, dopo un inaccettabile voltafaccia, perseguirebbe solo gli interessi dei grandi investitori e delle lobbies private. “Obama ha tirato su l’America da una condizione disastrosa, il programma economico di Romney funziona solo se non credi alla maggior parte di ciò che dice”.

Così l’uragano Sandy, dopo aver distrutto e ucciso, sembra tramutarsi per Obama in una brezza che gli potrebbe permettere di staccare nettamente nei sondaggi pre-elettorali il suo rivale.

  Fabrizio Leone

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top