Usa. Ribelli anti-Isis? Fallimento totaleTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Usa. Ribelli anti-Isis? Fallimento totale

Usa. Ribelli anti-Isis? Fallimento totale

Ad ammetterlo gli stessi americani per bocca del generale Lloyd Austin durante una relazione al Congresso: l’addestramento americano di ribelli siriani per combattere lo Stato Islamico è stato un completo fallimento. 

Non lo dicono veline russe o bolsceviche bensì una fonte del tutto credibile: il generale statunitense Lloyd Austin nel corso di una relazione sulla situazione della lotta all’Isis in Siria fatto al Congresso. Se ben ricordate gli Usa avevano parlato di un programma di addestramento a favore di ribelli siriani che avrebbero dovuto combattere l’Isis, peccato che tale drappello sarebbe stato letteralmente annientato dal fronte al-Nusra, ovvero Al Qaeda in Siria. Si trattava di un piano di addestramento di 5000 uomini entro l’anno che era stato finanziato con oltre 500 milioni di dollari, un progetto che non ha sortito alcun effetto come spiegato dallo stesso Austin e dal senatore repubblicano Kelly Ayotte: “Dobbiamo ammettere che si è trattato di un fallimento totale”. Parole molto chiare che la dicono lunga sulla situazione sul campo in Siria. Secondo quanto riferito da Christine Wormuth, sottosegrtario alla Difesa, sarebbero attualmente un centinaio i ribelli sotto addestramento che potrebbero essere inviati nelle prossime settimane in Siria. Una situazione del tutto fuori controllo dove si vedono in azione diversi gruppi armati che spesso si combattono tra di loro. Ovviamente chi paga è la popolazione civile che infatti spesso non ha altra scelta che vendere tutto e provare ad abbandonare la Siria per cercare la salvezza in Europa. La sensazione è che senza un energico e reale intervento contro l’Isis la situazione peggiorerà ancora, e forse l’unico modo sarebbe rivedere anche le posizioni nei confronti del governo siriano che si è attestato nelle sue roccaforti di Damasco e Latakia e difficilmente potrà essere sconfitto entro breve se non rafforzando  ulteriormente Isis e altri gruppi jihadisti, cosa che avrebbe effetti deleteri per la Siria ma anche per il Mediterraneo.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top