Vendola apre all’Udc, anzi no | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
sabato , 27 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Vendola apre all’Udc, anzi no

Al termine dell’incontro con Bersani i quotidiani sintetizzano: Sel chiude a Di Pietro e non pone veti su Casini. Sul web scoppia la rivolta e l’ufficio stampa è costretto a smentire. I soliti giornalisti…

Non è piaciuta ai militanti di Sinistra Ecologia e Libertà l’apertura di Vendola a Casini. Si, perché nonostante il linguaggio criptico, è questo il messaggio che proviene dall’incontro con Pierluigi Bersani. Porta chiusa a Di Pietro-ostaggio del populismo- porta semi-aperta per Casini. Questo hanno capito agenzie di stampa, giornalisti, militanti e appassionati di politica.  Tutti tranne l’ufficio stampa di Sel, che con un intervento di berlusconiana memoria, si è affrettato a smentire dando la colpa agli addetti ai lavori. ”Nessuna svolta, nessuna apertura all’Udc” si legge nella nota. “Leggiamo in alcuni titoli di agenzie di stampa, e di alcuni siti online che Nichi Vendola avrebbe aperto all’alleanza con l’Udc, che siamo alla svolta, che avrebbe scaricato Di Pietro. Invitiamo tutti a non equivocare le parole del leader di Sel: semplicemente ha ripetuto le stesse parole che negli ultimi mesi sono state dette sul tema delle alleanze. Non vogliamo subire veti, non poniamo veti ne’ ultimatum a nessuno. Ma occorre essere chiari: se si è d’accordo nel superare le politiche liberiste delle destre, se si vogliono difendere i diritti sociali e l’equità sociale a partire dall’art.18, se si vogliono difendere i diritti civili a partire dai diritti delle coppie di fatto e gay, tutti sono benvenuti”.

La smentita arriva perché nel frattempo sui social network la base del partito e i fan si scatenano. E non basta a Vendola postare sulla sua pagina Facebook il messaggio più equilibrato per evitare una buona dose di critiche e insulti. Per molti si doveva essere chiari: l’Udc appartiene ad un’altra storia e dal punto di vista programmatico non mostra alcuna convergenza con la sinistra. In venti minuti, duecento commenti esprimono a maggioranza questo concetto. Ovviamente non si può considerare una piccola parte di web-nauti come il popolo di Sel. Detto questo, probabilmente una frattura c’è stata. Altrimenti non sarebbe arrivata alcuna smentita, nessuna pezza per provare a tamponare la falla.
Lorenzo Mauro
Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top