Venezuela. Chavez lancia le telenovelas "socialiste" | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 24 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Chavez lancia le telenovelas “socialiste”

La notizia è di qualche giorno fa: Il presidente venezuelano Hugo Chavez ha deciso di lanciare una serie tv  ”socialista”. Il governo ha lanciato una nuova soap opera “Teresa en tres estaciones”, che sarà ispirata da valori ben diversi da quelli “capitalisti”.

Le telenovelas capitaliste, nel bene e nel male, hanno segnato la vita di milioni di persone in tutto il mondo. Anche il Venezuela ha conosciuto negli anni le varie soap opera americane, ma ora il presidente Hugo Chavez, fresco della vittoria elettorale, ha deciso di dire “basta”. Queste telenovelas sarebbero portatrici di valori non sempre positivi, per questo motivo  Chavez ha deciso di rivaleggiare con i prodotti capitalisti producendo egli stesso una soap opera “socialista”. Si tratta di “Teresa en tres estaciones”, una telenovela che sarà trasmessa dalla rete statale Televisora Venezuelana Social. La nuova telenovela socialista sarà una serie di 40 puntate costate 3 milioni di euro, e andrà in onda per trenta minuti da lunedì a venerdì. Protagoniste assolute della serie sono tre donne chiamate tutte Teresa, le cui vite si intrecciano nel contesto della costruzione della linea ferroviaria dei Valles de Tuy, che collega Caracas con il suo hinterland rurale. La telenovela racconta la vita di gente comune, racconta il “vero” Venezuela della miseria e della sobrietà, ed è ben lontana dal riproporre gli schemi del lusso e dell’edonismo proposti invece dai prodotti occidentali.

Le tre protagoniste sono María Teresa, 48 anni, macchinista e maestra del personale della imprese, Ruz Teresa, di 28, parrucchiera che sogna di diventare cantante ed Ana Teresa, di 18, che studia da attrice ed aspira a diventare regista. Il protagonista assoluto però, anche se dietro le quinte, è il presidente Chavez che ebbe l’idea già nel 2006, quando inaugurò in pompa magna la linea ferroviaria del Valles de Tuy.  “Nella misura in cui capisci che i valori socialisti sono la solidarietà ed il bene comune, questa telenovela si può definire socialista. E parla di un Paese che si sta muovendo”: parola della produttrice, Delfina Català.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top