Venezuela. Chavez miglora, a Caracas si spera | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
martedì , 17 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Chavez miglora, a Caracas si spera

Migliorano le condizioni di Hugo Chavez, ricoverato da diverse settimane a L’Avana dopo essersi sottoposto a un quarto intervento per curare un tumore.

bolivc3a0r

In molti ci avevano sperato quando da Cuba sono arrivate notizie allarmanti sulla salute di Hugo Chavez, si tratta degli stessi che lo accusano di essere un dittatore, anche se Chavez ha sempre vinto tutte le elezioni cui ha partecipato in modo limpido e indiscutibile. Il 10 dicembre 2012 Chavez ha affrontato a L’Avana un difficilissimo intervento chirurgico per rimuovere un tumore nella zona pelvica. L’intervento è riuscito ma il presidente venezuelano è rimasto vittima di una grave crisi polmonare che ha fatto sperare un pò tutti i suoi detrattori. I suoi sostenitori, che in Venezuela sono la maggioranza, hanno affollato le strade mostrando un attaccamento senza precedenti al loro Presidente, e con preghiere e canti hanno atteso di avere notizie da Cuba. Oggi, finalmente, sono arrivate le prime buone notizie da Cuba, e i sostenitori del presidente possono finalmente tirare un sospiro di sollievo. Secondo fonti del governo infatti, l’infezione polmonare di Chavez sarebbe sotto controllo e ora il paziente si starebbe stabilizzando. Lo ha confermato il ministro dell’Informazione Ernesto Villegas: “Negli ultimi giorni l’evoluzione clinica generale è stata positiva e il Presidente segue accuratamente le cure mediche. Tuttavia il Comandante Presidente ha bisogno di cure specifiche per guarire l’insufficienza respiratoria. Il Presidente è cosciente”. Intanto continuano le polemiche da parte dell’opposizione dopo la decisione del governo di posticipare sine dia il giuramento di Chavez resta inaccettabile per l’opposizione. Una decisione avallata dalla Corte Costituzionale che ha dunque applicato senza violazioni la Costituzione venezuelana, a dispetto delle polemiche scatenate dai detrattori del chavismo, ormai sempre più isolati.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top