Venezuela. Ecco la nuova sfida di Chavez. Iniziata la nuova campagna elettorale | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 18 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Ecco la nuova sfida di Chavez. Iniziata la nuova campagna elettorale

Due giorni fa è cominciata in Venezuela la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni previste per l’ottobre 2012. Smentendo le voci su un peggioramento della sua salute, Chàvez si è regalato un bagno di folla a Maracay e ha promesso la vittoria contro il suo rivale Capriles. Dopo 13 anni di “chavismo”, il leader bolivariano vuole imprimere una nuova spinta al processo di costruzione del socialismo in Sudamerica.

Qualche mese fa il presidente venezuelano Hugo Chàvez veniva dato per morto da diverse fonti vicine alla stampa americana e spagnola. Il leader bolivariano però ha la pelle dura e a Cuba si è fatto curare ed è tornato a Caracas pronto e determinato a vendere cara la pelle in vista di un appuntamento importantissimo per il Venezuela: le elezioni presidenziali di ottobre. La campagna elettorale per le presidenziali è cominciata ufficialmente due giorni fa, e il leader di Palazzo Miraflores ha presenziato in prima persona a una iniziativa del Psuv, il suo partito, in quel di Maracay. In questa occasione Chavèz si è voluto mostrare sicuro di sè e ha galvanizzato la folla: “Da qui dico alla borghesia venezuelana, che ci odia cosi tanto, e che ha presentato il suo candidato: vi polverizzeremo il prossimo sette ottobre”. Il riferimento è stato fatto al suo rivale, Henrique Capriles, candidato di centrosinistra che in passato ha svolto il ruolo di governatore presso lo stato di Miranda.“Oggi parte la campagna elettorale, ma io credo si tratti piu che l’inizio di una campagna si tratti dell’inizio di una decisione, quella che prenderemo il prossimo 7 ottobre, per il futuro del Venezuela e dei venezuelani”, ha detto Capirles, alludendo all’opportunità di porre fine a tredici lunghi anni di chavismo, tredici anni che hanno cambiato in profondità il Paese, in meglio secondo i venezuelani dal momento che Hugo Chàvez viene dato largamente in testa nei sondaggi. Dal conto suo invece, Chàvez vorrebbe vincere per poter finalmente inaugurare un nuovo corso del suo governo, e passare nella pratica all’edificazione del “socialismo” in Venezuela. Certo, qualsiasi sarà il vincitore ci sarà ancora da affrontare il difficile problema della sicurezza, una autentica piaga nazionale responsabile di migliaia di morti e atti di violenza ogni anno. Chàvez ha fatto moltissimo per colpire la diffusione di armi nel Paese e la percentuale di omicidi è scesa in modo sensibile, anche è ancora abbondantemente sopra il livello si guardia, così come il livello di corruzione nelle istituzioni e nella polizia. Tutto lascerebbe presumere quindi a una vittoria di Chàvez e del suo partito, il Psuv, che a questo punto non troverebbe più alcun ostacolo sul suo cammino. Una volta poi chiarite le effettive condizioni di salute di Chàvez sarà necessario anche valutare l’eventualità di lanciare dei suoi eventuali sostituti nell’immediato futuro. A votarlo saranno soprattutto i contadini, ma anche i poveri e i giovani dei suburbi, mentre la ricca borghesia commerciale e cittadina dovrebbe optare in maggioranza per il suo rivale Capriles.

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top