Venezuela. Emergono dettagli sul golpe fallito contro MaduroTribuno del Popolo
mercoledì , 24 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Emergono dettagli sul golpe fallito contro Maduro

Secondo la stampa del #Mainstream il Venezuela è uno Stato Canaglia. Forse è per questo che il Golpe sventato contro Nicolas Maduro non fa notizia e sembra quasi non interessare i giornalisti di casa nostra che preferiscono attaccare Caracas per le sue scelte economiche. Proprio il Venezuela però sta diffondendo dettagli sull’ultimo tentativo sventato di Golpe da parte dell’opposizione. 

Non tutti i paesi sono uguali, almeno non per i nostri media dal momento che del Venezuela, quando se ne parla, lo si fa solo a senso unico ovvero per criticare le politiche economiche di Caracas oppure per focalizzarsi sulle difficoltà economiche e sociali attraversate dal paese sudamericano che ha visto il fiorire della rivoluzione democratica bolivariana fortemente voluta nientemeno che da Hugo Chavez. Quando invece dal Venezuela giungono voci di un Golpe sventato, ecco che i media preferiscono scegliere il silenzio. Secondo diverse informazioni infatti sembra che in Venezuela le forze armate abbiano sventato un vero e proprio Golpe orchestrato dalla destra ai danni del governo di Maduro. Secondo le informazioni diffuse da Caracas infatti i golpisti avrebbero allestito un aereo Super Tucano equipaggiandolo per effettuare dei bombardamenti sulla città di Caracas. Tale aereo sarebbe, stando a quanto riferito dal quotidiano online Contropiano, di proprietà della società statunitense di contractors Blackwater, ovvero la società che si occupa di mercenari e sicurezza che ha recentemente cambiato nome in Academy. Ad acquistare il Super Tucano  prodotto dalla brasiliana Embraer sarebbe stata la EP Aviation Llc, ovvero una società collegata in qualche modo proprio all’Academy. L’aereo in questione sarebbe iscritto alla Tactical Air Support Inc., un’altra società di sicurezza privata con sede statunitense nella città di Reno, nel Nevada. Secondo le autorità del Venezuela il tenente José Antich Zapata, istruttore pilota del velivolo Super Tucano, sarebbe in realtà l’uomo di collegamento tra i golpisti e l’Ambasciata degli Stati Uniti e avrebbe chiesto un visto per sè e altri membri che avrebbero dovuto prendere parte al tentativo di Golpe. Altri membri e finanziatori di questo progetto si troverebbero a Panama, tra cui anche “Alias Guillermo”, l’uomo identificato come il finanziatore del piano sventato dalle autorità. Secondo il piano il 12 febbraio sarebbe stato diffuso un video che annunciava la rivolta delle Forze Armate e poi il Super Tucano avrebbe dovuto bombardare alcuni luoghi simbolici di Caracas preludendo quindi al Golpe vero e proprio. Un piano dettagliato di cui le autorità venezuelane hanno diffuso le prove ma che non sembra minimamente interessare i media mondiali invece molto attenti a dare credito a ogni voce contraria al governo di Maduro proveniente da Caracas.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/8232118@N04/8650601071″>ELEICOES 2013 NA VENEZUELA</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/”>(license)</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top