Venezuela. Maduro accusa gli Usa di ingerenze nel suo governoTribuno del Popolo
lunedì , 16 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Venezuela. Maduro accusa gli Usa di ingerenze nel suo governo

Venezuela. Maduro accusa gli Usa di ingerenze nel suo governo

Il presidente del Venezuela Nicolas Maduro ha accusato il governo degli Stati Uniti di tentare di ingerire all’interno del suo governo dopo che la Casa Bianca ha inserito Caracas tra le minacce alla sicurezza nazionale decidendo delle sanzioni contro alcune personalità vicine al governo bolivariano. Non solo, Maduro ha detto che Obama in persona avrebbe deciso di intervenire in Venezuela per controllare il Paese. 

Provare a essere di sinistra in paesi che hanno un interesse strategico per gli Stati Uniti non è mai una buona idea. Il Venezuela infatti per via delle sue immense risorse energetiche rappresenta una preda ideale per Washington che, da oltre quindici anni, fa di tutto per destabilizzare Caracas e per favorire un “regime change” che rappresenti al meglio gli interessi della Casa Bianca. Già nel 2001 ci provarono con un golpe contro Hugo Chavez e ormai è risaputo che hanno deciso di farla finita anche con Maduro, che di Chavez è il legittimo e democratico successore. Non a caso Maduro nei giorni scorsi aveva preso misure significative contro gli Stati Uniti annunciando di aver sconfitto un tentativo di golpe ai suoi danni appoggiato ovviamente proprio dagli Usa. Maduro ora però ha detto che i tentativi di destabilizzazione ai suoi danni non sono finiti, anzi, ha direttamente chiamato in causa anche il “mandante”, ovvero il presidente degli Stati Uniti: “Il Presidente Barack Obama, che rappresenta le elites imperialiste degli Usa, ha personalmente deciso di prendersi l’incarico di sconfiggere il mio governo e intervenire in Venezuela per controllarlo“. Accuse molto pesanti che hanno portato Maduro a chiamare la mossa di Obama come un “colossale errore” e “arroganza imperialistica”, paragonando l’atteggiamento di Obama a quello che ebbero leaders americani come Nixon o Bush. Da qui la decisione di chiedere all’Assemblea Nazionale i poteri per votare una legge in grado di preservare la pace e “combattere l’imperialismo”. Gli Stati Uniti nelle scorse ore hanno deciso delle sanzioni nei confronti di alcune personalità vicine al governo venezuelano che Maduro ha chiamato senza esitazione degli “eroi”. Il presidente Obama infatti ha firmato un ordine esecutivo con il quale la Casa Bianca ha cercato di colpire alcune personalità ufficiali del Venezuela che sarebbero accusate di aver partecipato a violazioni dei diritti umani. Nella lista nera compilata dagli americani ci sarebbe Gonzalez, il capo dell’intelligence venezuelana, Manuel Perez, il direttore della polizia nazionale, Noguero comandante militare, e tanti altri. Qualche giorno prima Maduro aveva annunciato che i cittadini americani che vorranno visitare il Venezuela dovranno farlo pagando un visto analogo a quello che devono pagare i venezuelani per recarsi negli Stati Uniti. Maduro aveva anche chiesto di ridurre il numero dello staff diplomatico americano nell’ambasciata, ancor più che si tratta del luogo dove verrebbero pianificati i piani contro il governo. A febbraio Maduro aveva accusato gli Usa di aver tentato un nuovo golpe ai suoi danni, ma i media occidentali non ne hanno parlato, mentre al contrario quando qualcuno scende in piazza contro il governo ottiene ampia visibilità. “Il potere imperiale dell’America è entrato in un periodo di disperazione, andando a parlare ai governi del continente annunciando la fine del mio governo. E io accuso il vicepresidente Joe Biden di questo“, ha detto chiaramente Maduro [Fonte SputnikNews]. Insomma, non solo il Venezuela è alle prese con difficoltà economiche ma deve anche sopportare ingerenze da parte degli Stati Uniti, potenza mondiale che utilizza da sempre il suo potere diretto e indiretto per destabilizzare i governi rei di fare i propri interessi e non quelli della Casa Bianca. Del resto, sfidiamo chiunque a contraddirci, chi si interessava dei diritti umani dei venezuelani prima che Hugo Chavez vincesse le elezioni nel 2000 ?

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top