Venezuela. Maduro annuncia: "Sventato Golpe"Tribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Maduro annuncia: “Sventato Golpe”

Il presidente del Venezuela Nicolas Maduro ha annunciato di aver sventato l’ennesimo tentativo di Golpe da parte degli Stati Uniti. Si sarebbe trattato di un complotto ordito da un gruppo di ufficiali per provocare un attentato contro il governo. E intanto la media war contro Caracas entra nel vivo anche se il Venezuela esulta per essere entrato nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. 

Il Venezuela continua a rimanere nei pensieri della Casa Bianca. A distanza di più di dieci anni dal Golpe che aveva momentaneamente deposto Hugo Chavez infatti, anche Maduro che di Chavez è il successore ha parlato apertamente di tentativo di Golpe ai danni del governo. I mandanti sarebbero quelli di sempre, ovvero gli Stati Uniti che questa volta avrebbero, stando alle parole di Maduro, organizzato un attentato golpista. “C’è stato il tentativo di utilizzare un gruppo di ufficiali dell’aviazione militare per provocare un attentato, un attacco” contro il governo, ha precisato Maduro, sottolineando che “sulla base della strategia pianificata da Washington, un aereo doveva attaccare il palazzo Miraflores“, sede della presidenza. Accuse gravissime che trovano però sostanza proprio per il fatto che in passato effettivamente si sono verificati tentativi eversivi di destabilizzare il governo venezuelano. Maduro ha comunque annunciato che i responsabili del tentativo di Golpe sono stati arrestati anche se la tensione nel Paese resta altissima. I media infatti attaccano in modo concentrico il Venezuela descrivendo un Paese allo stremo e ovviamente ingigantendo ad arte il malcontento popolare per dare l’impressione di un governo sotto assedio. In pochi però ricordano che Maduro non ha preso il potere con un Golpe ma ha vinto le elezioni democraticamente in elezioni ritenute regolari da tutti gli organismi internazionali. Nelle scorse ore comunque si sono verificati scontri nel Paese con l’opposizione delle destre che ha organizzato manifestazioni per celebrare l’anniversario delle proteste che un anno fa provocarono 43 morti in Venezuela. A Caracas secondo i media locali le forze dell’ordine avrebbero arrestato una quindicina di manifestanti, e la sensazione è che l’appoggio incondizionato di cui godono gli oppositori del governo porterà ben presto a nuove manifestazioni. La campagna di destabilizzazione mediatica lanciata contro Maduro è capillare, e infatti sono tanti coloro che pubblicano articoli con i quali si cerca di destituire di ogni fondamento la credibilità di Maduro e nei quali si racconta la situazione del Venezuela come drammatica pur di screditare ulteriormente l’operato del governo. Quello che costoro non dicono però è che il governo chavista di Chavez e Maduro ha fatto moltissimo per la gente più umile che, a differenza di quanto si possa pensare, in Venezuela era ed è la stragrande maggioranza della popolazione. Intanto proprio il governo venezuelano festeggia il suo successo diplomatico dopo che il Venezuela è entrato nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Questo rappresenta un riconoscimento del governo che verrà rappresentato da Maria Gabriella Chàvez, la figlia di Hugo.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/8232118@N04/8642329547″>ELEICOES 2013 NA VENEZUELA</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/”>(license)</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top