Venezuela. Maduro annuncio aumenta del 30% del salario minimoTribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Maduro annuncio aumenta del 30% del salario minimo

I media ci raccontano di un Venezuela in rivolta ma, alla vigilia del primo maggio, il presidente Nicolas Maduro ha deciso di aumentare del 30% il salario minimo. 

Mentre le proteste in Venezuela continuano, il presidente Nicolas Maduro ha deciso di prendere in mano la situazione alla vigilia di una data simbolica per il Paese: il 1 maggio, la festa dei lavoratori. Maduro ha annunciato di voler aumentare del 30% il salario minimo, e ha affermato che questa sarà una misura socialista che consentirà, entro la fine dell’anno, di sconfiggere la perfida inflazione indotta e si raggiungerà un buon equilibrio dei prezzi“. L’inflazione infatti ha raggiunto il 60% in Venezuela, una quota altissima che ha portato anche a una drammatica scarsità di alcuni beni di consumo. Non solo, Caracas sta anche subendo immani pressioni dai media occidentali che continuano quasi quotidianamente a bombardare con notizie che provengono dal Venezuela ma che sono letteralmente “di parte” in quanto presentano come vero il quadro offerto dalle forze di opposizione. Intanto però le forze di sicurezza venezuelane hanno arrestato nelle scorse ore 23 persone nella zone est di Caracas con la grave accusa di “atti terroristici”. Inutile dire che la Casa Bianca si è schierata con forza ai manifestanti anti-Maduro, con il presidente Obama che si è detto preoccupato per la situazione in Venezuela e ha assicurato che la Casa Bianca lavora con gli alleati nella regione. Nulla che non si sapesse del resto dal momento che nel 2002 fu proprio Washington a foraggiare i golpisti che tentarono, inutilmente, di allontanare dal potere Hugo Chavez. Pur tra mille difficoltà inoltre, il governo di Maduro non può venire accusato di essere “dittatoriale” dal momento che ha vinto democraticamente le elezioni tenutesi esattamente un anno fa e considerate legali da tutti gli osservatori internazionali.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top