Venezuela. Stazionario Chavez, aumentano le speranze | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
martedì , 28 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Stazionario Chavez, aumentano le speranze

Le condizioni del presidente Chavez sarebbero stazionarie. Lo ha annunciato Ernesto Villegas, ministro delle Comunicazioni venezuelano. 

bolivar

E’ dall’11 dicembre che Hugo Chavez si trova ricoverato a Cuba per cancro, e più volte il suo stato di salute ha fatto pensare al peggio, facendo esultare di gioia gli Stati Uniti e i loro alleati. Chavez però resiste e, secondo quanto riferito dal ministro delle Comunicazioni venezuelano, Ernesto Villegas, verserebbe ora in condizioni mediche stazionarie. L’ultimo comunicato del governo, del 3 gennaio scorso, aveva riferito di “insufficienza respiratoria” dovuta a una “grave infezione polmonare”.”Il Presidente si trova in condizioni (mediche) stabili rispetto a quanto comunicato nell’ultima nota sull’insufficienza respiratoria in cui versa il comandante Chavez a causa di un’infezione polmonare“, ha spiegato ancora Villegas a due giorni ormai dalla cruciale scadenza del 10 gennaio, data nella quale sarebbe teoricamente previsto il giuramento del Capo dello Stato. Peccato che la Costituzione, come peraltro noi del Tribuno abbiamo segnalato, preveda il rinvio del giuramento per motivi di “indisponibilità temporanea”. Chavez quindi potrà giurare una volta guarito, e l’opposizione non potrà dire nulla anche se ha accusato il partito del presidente di violazione costituzionale. Anche per questo motivo la corrente socialista del Paese ha deciso di indire per giovedì una manifestazione di massa a sostegno del presidente. Intanto continua il grottesco teatrino di bugie della stampa che continua a parlare di Chavez come di un dittatore, ignorando in modo vergognoso il responso delle urne che, nemmeno un mese fa, hanno incoronato proprio Chavez Presidente per altri quattro anni.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top