Venezuela. Stipendi dei docenti aumentati del 50%Tribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Stipendi dei docenti aumentati del 50%

Il presidente Maduro ha annunciato l’approvazione da parte del governo di un aumento del 50% per i salari dei docenti in tutto il Venezuela. Una misura in controtendenza mondiale dal momento che tutti i paesi considerati “benestanti”, “civili” e “democratici” dell’Occidente hanno cominciato da diversi anni una politica di tagli selvaggi proprio nei settori di Istruzione e Sanità.

In Venezuela problemi ce ne saranno sicuramente, anche molto gravi, ma perlomeno a risolverli c’è un governo, quello di Maduro, che dimostra di aver ben compreso quelle che sono le sue priorità. A differenza dell’approccio classico dei governi in questo periodo, che di fronte a una crisi economica tagliano tutto il tagliabile nel settore del welfare e dell’assistenza pubblica, Caracas invece fa esattamente il contrario e aumenta gli stipendi ai lavoratori lasciando che a pagare la crisi sia qualcun altro. L’ultima trovata del governo di Maduro è stata quella di aumentare del 50% gli stipendi di tutti i docenti del Venezuela, un aumento cospicuo che la dice lunga sull’indirizzo che il governo socialista di Maduro vuole dare al Paese. A darne l’annuncio lo stesso Maduro nel corso del suo programma “En Contacto con Maduro” realizzato per l’occasione nel Complesso Educativo Fermín Toro di Caracas. Il governo del Venezuela ha stanziato qualcosa come  17 mila 995 milioni di Bolivàr per l’adeguamento salariale degli insegnanti, una cifra sostanziosa e in netta contraddizione con l’indirizzo mondiale che tende a depauperare proprio la scuola pubblica. Maduro ha annunciato la misura e ha precisato che saranno ben 713.231 i cittadini che trarranno benefici dal nuovo contratto. Insomma il Venezuela intende aiutare e favorire gli insegnanti a tutti i livelli: “trovando sempre un punto di equilibrio tra le necessità e le possibilità (…) Continueremo a investire risorse per migliorare la qualità della vita degli insegnanti e dei lavoratori in generale, per difenderli dagli attacchi impetuosi derivanti dalla guerra economica“. Quando si giudica Maduro e il suo operato si tende a dimenticare i fantastici risultati raggiunti dal governo bolivariano soprattutto nei campi dell’Educazione e della Sanità. E non si può non dare ragione a Maduro quando ha ricordato come, in altri paesi, si sarebbero trovate le risorse per ben altro ma non certo per l’educazione.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top