Venezuela. Ucciso ex campione di pugilato Cermeno. Collaborava con il governo di MaduroTribuno del Popolo
lunedì , 29 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Venezuela. Ucciso ex campione di pugilato Cermeno. Collaborava con il governo di Maduro

Si rinfocola la tensione in Venezuela dove l’ex campione di pugilato venezuelano Antonio Cermeno è stato sequestrato e ucciso da ignoti. Cermeno collaborava con il governo in vari programmi sportivi per aiutare i giovani disagiati. 

Il Venezuela piange Antonio Cermeno, pugile famosissimo in patria nonchè ex campione nazionale che si occupava da tempo di programmi del governo per aiutare i giovani disagiati a rimanere lontano dal crimine mediante lo sport. Cermeno è stato sequestrato e ucciso da ignoti in quel di Caracas, come hanno subito annunciato le autorità venezuelane. Cermeno alla fine degli anni Ottanta era anche stato campione del mondo Wba nei pesi super gallo e piuma. Si è spento all’età di 44 anni dopo essere stato rapito assieme alla sua famiglia lunedì nella parte orientale della Capitale. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato in quel di Miranda, nel nord del Paese, mentre della sua famiglia si sono perse le tracce. Cermeno era molto amato in Venezuela, e anche il presidente Maduro attraverso il suo profilo Twitter ha voluto esprimere tutto il suo cordoglio per la sua morte. Cermeno era riuscito con lo sport a tenere decine e decine di ragazzi lontano dal crimine, una delle vere piaghe del Venezuela dal momento che ogni giorno si stima che avvengano qualcosa come 65 persone, un bilancio che rende il Venezuela uno dei più violenti in tutta l’America Latina. Il problema è che era così anche prima di Chavez mentre i media tendono ad addossare al chavismo l’insicurezza che regna sovrana in diverse parti del Paese.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top